Stabilizzato il trend ribassista Banco BPM risale lentamente la china, formando un interessante struttura dinamica di breve termine: troppo presto per parlare d'inversione rialzista dei prezzi.

Certamente il quadro tecnico volge al miglioramento diradando quello che è stato un perfetto ciclone ribassista costato una perdita di valore superiore al 15%, dalla metà di luglio a partire da 1.8750€, supporto spazzato via dalla furia delle vendite.

Perché acquistare azioni Banco BPM

Dalla immediata lettura dei grafici emerge come la struttura tecnica dei prezzi si sia consolidata lungo il forte supporto a 1.5860€ già testato il 28 maggio scorso e da cui è partito il balzo dei prezzi culminato con i top a 1.9750€.

Adesso l'indicatore di trend cci rimane stabilmente sotto la linea dello zero, non confermando ancora l'inversione del trend che per diventare rialzista necessita di un positivo superamento della resistenza di 1.8145€.

Eventualità che nelle ultime sedute ha acquisito buone probabilità di concretizzarsi, rendendo interessante applicare strategie di accumulazione.

Infatti con un corretto profilo di rischio e una logica di portafoglio di medio termine (3/6 mesi) risulta conveniente iniziare ad accumulare il titolo ai prezzi correnti.