La serie di dati negativi relativi all'andamento dell'economia tedesca, con l'indice di fiducia delle imprese Zew che subisce un calo più marcato del previsto, probabilmente causato oltre che dalle continue minacce Usa sui dazi commerciali anche dallo spettro di elezioni anticipate in Germania, crea condizioni di forte incertezza sulle prospettive future dell'indice azionario tedesco.


Il rischio ,attualmente poco probabile, è di un indebolimento prolungato verso il gap up di 11.970 punti lasciato aperto e della formazione di un triplo massimo decrescente, formato dai pivot di 13.600, 13.200 e 12.800 punti assolutamente poco rassicurante.


L'analisi delle configurazioni candlestick evidenzia una formazione nota come three advance block a cui si aggiunge la black candle di oggi, minacciando di completare in chiusura un engulfing bearish o comunque un dark cloud cover dalle implicazioni fortemente negative, visto lo strappo verso il basso subito in apertura dai corsi.

L'analisi dell'indicatore di tendenza CCI conferma la natura di pullback della risalita, non oltrepassando la linea dello zero, conferendo quindi alla dinamica attuale dei prezzi le caratteristiche di una divergenza inversa.

Infatti la lenta crescita di questi giorni da parte del Dax va collocata in un quadro ribassista più ampio, che ha come obiettivo la chiusura del gap a 11.970, confermando con la mancata rottura dei 12.600 il rischio di un inversione verso il basso, qualora anche gli indici Usa dovessero rallentare.

Strategie operative