La casa dei videogiochi di Santa Monica Activision Blizzard ha chiuso il terzo trimestre con ricavi netti in crescita dagli 1,04 miliardi di dollari del terzo quarto del 2015 agli 1,63 miliardi di dollari dello scorso 30 settembre (compresi in entrambi i casi i ricavi differiti). Le attese erano per un giro d'affari da 1,04 miliardi di dollari. L'utile operativo è passato da 196 a 294 milioni di dollari e l'utile netto da 127 a 199 milioni. L'utile netto per azione non-GAAP si è posto a 49 centesimi contro i 20 centesimi del terzo trimestre 2015 e i 42 centesimi delle attese degli analisti. Il gruppo ha rivisto al rialzo le previsioni sul 2016 e nell'intero esercizio si attende 6,45 miliardi di ricavi netti e 1,92 dollari di eps adjusted (consensus $ 1,99). Nel quarto trimestre l'outlook è per 1,856 miliardi di dollari di giro d'affari e 40 centesimi di eps, a fronte di attese degli analisti per un eps da 80 centesimi e ricavi da 2,42 miliardi di dollari.
Il titolo di Activision Blizzard segna un calo del 3,37% a Wall Street e si riporta a 41,9 dollari (capitalizzazione 31,15 miliardi di dollari).

(GD)