Restano sotto pressione i titoli maggiormente esposti al rischio di inasprimento delle condizioni per il commercio internazionale dopo l'ultima uscita dell'amministrazione Trump: possibile l'istituzione di dazi del 10% su beni importati dalla Cina per un controvalore di ben 200 miliardi di dollari. Pechino ha fatto sapere che reagirà. In rosso CNH Industrial (-4,4% a 8,7520 euro, JP Morgan riduce il target del titolo da 13 a 11,50 dollari, 9,82 euro al cambio attuale), Tenaris (-3,6%, Credit Suisse peggiora il giudizio da outperform a neutral), FCA (-2,2%), STMicroelectronics (-1,9%), Pirelli&C (-1,8%).

(SF - www.ftaonline.com)