Anche la seduta odierna si è conclusa con il segno meno per Azimut che, dopo essersi fermato poco sotto la parità ieri, ha proposto un copione simile oggi. Il titolo ha terminato gli scambi a 17,395 euro, con un calo dello 0,26% e circa 1,1 milioni di azioni trattate, contro la media giornaliera degli ultimi tre meis pari a circa 1,3 milioni di pezzi.
Azimut è finito quest'oggi sotto la lente di Banca Akros, i cui analisti hanno rinnovato l'invito ad accumulare il titolo in portafoglio, riducendo però il prezzo obiettivo da 22 a 19,5 euro.
Quest'ultima mossa riflette un taglio delle stime dell'utile per azione in media del 13% con riferimento al triennio 2018-2020, per via di una visione più cauta sulle commissioni di performance, sulla raccolta netta e sugli sviluppi delle masse: