Banco BPM (+1,79%) tenta di forzare gli ostacoli a quota 1,81, 38,2% di ritracciamento della discesa dai massimi di aprile. Nel caso di conferme il titolo potrebbe ambire alla ricopertura del gap down del 9 maggio, a 1,968 euro, e di quello del 6 maggio a 2,093 euro. Discese sotto 1,72 preannuncerebbero invece un nuovo test dei supporti in area 1,60.

(CC - www.ftaonline.com)