Petrolio: chiusura in forte ribasso ieri per le quotazioni dell'oro nero che hanno lasciato sul parterre il 3,01% a 70,97 dollari.

Wall Street: conclusione negativa ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono scesi rispettivamente del 2,13% e del 2,06%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 7.329,06 punti, in calo dell'1,25%.

Dati Macro ed Eventi Usa: si segnalano i prezzi import che a settembre dovrebbero salire dello 0,1% rispetto al calo dello 0,6% precedente. Per il dato preliminare della fiducia Michigan ad ottobre si prevede una lettura a 98,5 punti, in calo rispetto ai 100,1 punti di settembre. 

In agenda un discorso di Charles Evans, presidente della Fed di Chicago, oltre al quale parlerà anche Raphael Bostic, a capo della Fed di Atlanta.

Risultati trimestrali Usa: oggi prende il via la nuova stagione delle trimestrali, e alla prova dei conti saranno chiamati Citigroup e JP Morgan che diffonderanno i risultati del terzo trimestre, con un eps atteso rispettivamente a 1,69 e a 2,25 dollari. Per Wells Fargo si prevede invece un utile per azione di 1,17 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: si conoscerà il dato relativo alla produzione industriale che ad agosto dovrebbero salire dello 0,3%, in recupero dopo il calo dello 0,8% di luglio.

In Germania è atteso il dato finale dell'inflazione che a settembre è previsto in rialzo dello 0,4%, in linea con la lettura precedente e in aumento in confronto allo 0,1% del mese precedente.

A mercati chiusi è atteso il verdetto di Moody's e di DBRS sul rating del Portogallo.

Assemblee a Piazza Affari: è in agenda un'assemblea degli azionisti di Credito Valtellinese per deliberare in merito alla revoca del Cda e alla nomina del nuovo Board.