Petrolio: chiusura in rialzo ieri per le quotazioni dell'oro nero che sono salite del'1,54% a 70,37 dollari.

Wall Street: chiusura contrastata ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&p500 sono saliti dello 0,11% e dello 0,04%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 7.954,23 punti, in calo dello 0,23%.

Dati Macro ed Eventi Usa: si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 203mila a 208mila unità. Per l'inflazione di agosto le stime parlano di un rialzo dello 0,2%, in linea con la lettura precedente, e anche per la versione "core" si attende una conferma dell'indicazione di luglio con un progresso dello 0,2%.
In calendario troviamo anche un discorso di Raphael Bostic, presidente della Fed di Atlanta.

Risultati trimestrali Usa: segnaliamo a mercati chiusi i conti degli ultimi tre mesi di Adobe Systems che per non deludere le attese dovrà centrare l'obiettivo di un utile per azione pari a 1,69 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: si guarderà alla Germania dove sarà diffuso il dato finale dell'inflazione che ad agosto dovrebbe confermare la lettura preliminare con un rialzo delo 0,1%, in frenata rispetto allo 0,3% della versione definitiva di luglio.

L'inflazione armonizzata non dovrebbe far registrare alcuna variazione, in linea con l'indicazione preliminare e in rallentamento rispetto all'incremento dello 0,4% precedente.
Anche in Francia si conoscerà la versione finale dell'inflazione armonizzata che ad agosto dovrebbe salire dello 0,5%, in linea con la lettura precedente.

Per oggi è previsto un triplice appuntamento con le Banche Centrali, visto che si riunirà la Banca Centrale turca, oltre alla Bank of England che dovrebbe confermare i tassi di interesse allo 0,75%.
Un nulla di fatto è atteso anche dalla BCE e sarà seguire la conferenza stampa del presidente Mario Draghi.