Petrolio: affondo ribassista ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 68,06 dollari, in flessione del 4,15%.

Wall Street: chiusura contrastata ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones è salito dello 0,18%, mentre l'S&P500 è sceso dello 0,1% e il Nasdaq Composite ha ceduto lo 0,26% a 7.805,72 punti.

Dati Macro ed Eventi Usa: oltre all'indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene americane si conoscerà la produzione industriale che a giugno dovrebbe salire dello 0,3% dopo il calo dello 0 ,1% precedente, mentre la capacità di utilizzo degli impianti dovrebbe salire dal 77,9% al 78,2%.

In calendario anche l'indice Nahb che a luglio dovrebbe aumentare da 68 a 69 punti.
Un'ora dopo l'avvio degli scambi è prevista l'audizione al Senato del presidente della Fed, Jerome Powell. 

Risultati trimestrali Usa: prima dell'apertura di Wall Street saranno diffusi i conti del secondo trimestre di Goldman Sachs e di Johnson & Johnson, dai quali ci si attende un utile per azione pari rispettivamente a 4,66 e a 2,07 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: si guarderà all'Italia dove sarà diffuso il dato finale dell'inflazione che a giugno dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,3%, in linea con la lettura preliminare. 

Da seguire in Germania l'asta dei titoli di Stato con scadenza a 2 anni per un ammontare massimo di 3 miliardi di euro, mentre in Spagna saranno collocati titoli con scadenza a 3 e a 9 mesi per un importo compreso tra 2 e 3 miliardi di euro.

Assemblee a Piazza Affari: prevista una riunione assembleare di Bioera per deliberare in merito alla modifica del numero massimo di azioni di compendio dell'aumento di capitale a servizio del prestito obbligazionario convertibile.