Borsa italiana in recupero nel finale: FTSE MIB +0,27%.

Mercati azionari europei in rialzo. Wall Street positiva: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,4%, Nasdaq Composite +0,7%, Dow Jones Industrial +0,2% (nuovi massimi storici per i tre indici). A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,27%, il FTSE Italia All-Share a +0,34%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,75%, il FTSE Italia STAR a +1,39%.

*Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata, l'indice ISM manifatturiero USA *a dicembre si è attestato a 59,7 punti dai 58,2 del mese precedente. Il dato è superiore alle attese degli analisti che avevano stimato un valore pari a 58,1 punti. Negli Stati Uniti il dato relativo alla spesa per costruzioni ha fatto registrare un incremento dello 0,8% a novembre rispetto al mese precedente. Il dato è migliore rispetto alle attese degli analisti che avevano stimato un incremento dello 0,6%. A dicembre in Germania il numero di disoccupati è diminuito di 29mila unità, un dato migliore del consensus fissato a -12mila unità. Il dato di novembre è stato inoltre rivisto a -20mila unità da -18mila. Il tasso di disoccupazione si è attestato al 5,5% contro il 5,6% del consensus (dato novembre rivisto a 5,5% da 5,6%). A dicembre l'indice Markit PMI costruzioni relativo al Regno Unito si è attestato a 52,2 punti, in calo rispetto ai 53,1 di novembre e sotto le attese degli economisti fissate a 52,8 punti. Nel mese di dicembre, secondo l'Ufficio Pubblico per l'impiego spagnolo, il numero di disoccupati in Spagna è calato di 61500 unità rispetto al mese precedente. Si tratta del miglior risultato degli ultimi 8 anni; attualmente i disoccupati ammontano a 3.412.781 unità.