Borsa italiana positiva con FCA e asset manager: FTSE MIB +0,70%.

*
Mercati azionari europei in verde. Wall Street positiva: *a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,3%, Nasdaq Composite +0,2%, Dow Jones Industrial +0,4% (nuovi massimi storici per i tre indici). A Milano il FTSE MIB ha terminato a +0,70%, il FTSE Italia All-Share a +0,72%, il FTSE Italia Mid Cap a +0,89%, il FTSE Italia STAR a +0,93%.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata l'indice JOLTS relativo alle nuove posizioni lavorative aperte nel mese di novembre negli USA si attesta a 5,879 milioni di unità, sotto i 6,038 attesi. Il dato di ottobre è stato rivisto da 5,996 milioni a 5,925 milioni. Eurostat ha comunicato che nella zona euro nel mese di novembre il tasso di disoccupazione si e' attestato all' 8,7%, pari alle attese ma inferiore alla rilevazione precedente fissata su un indice dell'8,8%. L'Istat ha reso noto che a novembre 2017 il tasso di disoccupazione si attesta all'11,0%, (-0,1 punti percentuali rispetto a ottobre). Sale oltre le attese la produzione industriale tedesca: l'Ufficio di Statistica Destatis ha indicato una variazione positiva del 3,4% a novembre rispetto al mese precedente. Il dato ha battuto le attese degli analisti che avevano stimato un incremento pari all'1,9%. A ottobre la produzione industriale era diminuita dell'1,2%.

FCA (+1,99% a 18,47 euro) accelera e tocca il nuovo massimo storico a 19,15 euro. Molte le indiscrezioni di stampa che nell'ultimo periodo hanno contribuito a generare il rally del titolo. Le ultime in ordine temporale sono quelle relative a Jeep: per il marchio si ipotizzano sia il proseguimento dell'ottimo andamento a livello vendite sia uno scorporo.