Borsa italiana positiva nonostante Moody's, mercato scommette su dialogo governo-UE. FTSE MIB +1,24%.

*Il FTSE MIB segna +1,24%, il FTSE Italia All-Share +1,18%, il FTSE Italia Mid Cap +0,86%, il FTSE Italia STAR +0,44%.

Piazza Affari in netto rialzo dopo il downgrade di Moody's da Baa2 a Baa3 del rating del debito sovrano dell'Italia. *Molto più consistente il balzo dei BTP con il rendimento decennale al 3,40% (da 3,59% in chiusura venerdì) e spread sul Bund a 293 bp (da 315, ma aveva toccato i 341 durante la seduta). *Come si spiegano queste dinamiche? *Innanzitutto è probabile che la mossa di Moody's fosse già scontata dai mercati. In secondo luogo (ed elemento ben più importante), si registra un netto ammorbidimento dei toni da parte del governo italiano nei confronti della Commissione Europea e delle trattative sulla legge di bilancio 2019. Già venerdì Piazza Affari aveva recuperato dai minimi in scia alle parole concilianti usati dal commissario agli affari economici UE Pierre Moscovici in conferenza stampa a Roma. Giovedì scorso era giunta la lettera della Commissione con le richieste di chiarimento sulla manovra economica programmata dal governo italiano per il 2019. La lettera afferma che i piani dell'Italia configurano una "violazione grave e manifesta" del Patto di Stabilità e Crescita. Entro oggi il governo deve inviare le proprie risposte alla missiva.

Mercati azionari europei positivi: Euro Stoxx 50 +0,7%, FTSE 100 +0,3%, DAX 30 +0,9%, CAC 40 +0,6%, IBEX 35 +1,1%.

*Future sugli indici azionari americani in verde: *S&P 500 +0,3%, NASDAQ 100 +0,7%, Dow Jones Industrial +0,7%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -0,04%, NASDAQ Composite -0,48%, Dow Jones Industrial +0,26%.