La Borsa di New York ha aperto la seduta in deciso rialzo sulle aspettative di politiche accomodanti da parte delle banche centrali dopo le parole del presidente della Bce. Dopo i primi scambi il Dow Jones guadagna l'1,3%, l'S&P 500 l'1,2%, il Nasdaq Composite l'1,8%. Mario Draghi, al Forum di Sintra, ha ipotizzato nuove possibili misure di stimolo monetario (taglio dei tassi e QE) in caso di mancato raggiungimento del target di inflazione. Domani è attesa la decisione sul costo del denaro da parte della Federal Reserve.
Le tensioni commerciali tra Washington e Pechino restano sullo sfondo, mentre le autorità cinesi hanno confermato che il presidente Xi Jinping incontrerà Kim Jong Un a Pyongyang. La visita, prevista per giovedì e venerdì, segna il ritorno di un presidente cinese in Corea del Nord per la prima volta dal 2005.
Tra i titoli in evidenza Comcast +1,5%. L'editore della tv statunitense CNBC, avrebbe stretto una partnership con gli altri provider di servizi via cavo Charter Communications e Cox Media per la gestione comune della pubblicità e dei nuovi servizi digitali. Lo riportano diversi media statunitensi (tra i quali la stessa CNBC) che parlano di un'iniziativa denominata "On Addressability". L'operazione punterebbe soprattutto alla customizzazione delle iniziative pubblicitarie.
Facebook +2%. Il social network lancerà nel 2020 una sua moneta virtuale, chiamata Libra.
Bank of America +0,7%. BMO Capital ha alzato il rating sul titolo del colosso del credito a "outperform" da "market perform".
Sul fronte macroeconomico la National Association of Realtors ha reso noto che i nuovi cantieri residenziali sono diminuiti a maggio passando a 1269 mila unita' da 1281 mila unita' (-0,4%). Il dato e' però superiore alle attese degli analisti che si aspettavano un valore pari a 1239 mila unita'. Sostanzialmente stabili le Licenze edilizie a 1294 mila unita' da 1290 mila unita' (consensus 1296 mila unita').