Brembo fallisce la rottura di una importante resistenza. Settore auto negativo venerdi' in scia al crollo di Renault a Parigi: il gruppo francese ha comunicato che i ricavi 2019 sono ora attesi in calo del 3-4% da invariati rispetto al 2018, mentre il margine operativo e' stato rivisto al 5% dal precedente obiettivo del 6%. In rosso a Milano, tra gli altri, anche Brembo. Il titolo tocca un minimo intraday a 8,90 euro dopo aver terminato giovedi' a 9,17 euro. I massimi di giovedi' a 9,235 si collocano sulla trend line ribassista che parte dal top di aprile, una resistenza che si e' dimostrata molto tenace. Senza la rottura di area 9,235 il rischio di tornare a vedere il forte supporto degli 8,13/15 euro, minimi di agosto, sarebbe elevato. Conferme in questo senso sotto area 8,50. Solo oltre area 9,20/25, dove transita anche la media mobile esponenziale a 100 giorni, segnale di forza favorevole al test a 9,715 del picco del 13 settembre.

(AM - www.ftaonline.com)