Aumenta tra i risparmiatori liguri la propensione ad investire in soluzioni di gestione del risparmio con un interesse particolare per la possibilità di diversificazione e gestione professionale del portafoglio. Cala la percentuale di risparmi che rimane in liquidità sul conto corrente e si consolida il ricorso a soluzioni di protezione. Questi sono i principali trend emersi dall'analisi delle preferenze dei risparmiatori liguri clienti di Credem, tra i principali gruppi bancari italiani quotati con 600 filiali ed oltre sei mila dipendenti in tutta Italia.

In particolare, i risparmiatori della Liguria hanno preferito collocare i propri risparmi per il 60% in strumenti orientati alla gestione del risparmio come ad esempio le gestioni patrimoniali e le polizze vita mentre per il 17% del patrimonio hanno preferito investire in un portafoglio titoli ed obbligazioni. Il 23% dei risparmi raccolti è invece stato allocato sulla liquidità. Il 27% dei clienti ha poi scelto di investire in prodotti legati alla protezione della casa e della salute con un trend che vede il ricorso a questo tipo di prodotti sempre più rilevante.

Credem, attivo in Liguria con nove filiali ed un centro per le imprese, le reti di consulenti finanziari (Credem e Banca Euromobiliare), i subagenti finanziari di Creacasa e gli agenti finanziari specializzati nella cessione del quinto, punta con decisione sulla Liguria per raggiungere entro fine 2017 in regione 1.500 nuovi clienti anche grazie all'inserimento di cinque nuovi private banker.

Nel primo semestre dell'anno l'istituto emiliano ha raccolto brillanti risultati nella regione a dimostrazione della vitalità del tessuto economico e sociale. In particolare, a fine giugno 2017, i clienti liguri hanno in deposito presso l'istituto 1,5 miliardi di euro di risparmi a riconferma della fiducia nella solidità del Gruppo e della validità dei servizi offerti.