Dax respinto da una resistenza chiave. Il Dax si e' spintomercoledi' in avvio a 11847 punti a testare il 38,2% di ritracciamento delribasso dal top di fine settembre, una resistenza ricavata dalla successione diFibonacci che per il momento ha respinto l'assalto dei rialzisti. Due leipotesi sul campo: la prima e' che la flessione delle ultime ore faccia partedi una fase di rimbalzo articolata, e che quindi, preferibilmente da un livellocompreso tra gli 11550 e gli 11600 punti riprenda il rialzo con l'intento nonsolo di superare area 11850 ma anche di andare almeno a ricoprire il gapribassista dell'8 ottobre, con lato alto a 12100. La seconda ipotesi e' che ilrimbalzo visto dai minimi di lunedi' sia gia' terminato, e che il mercatodiriga nuovamente verso l'area critica di supporto degli 11500 punti. Su queilivelli si colloca la linea che unisce i minimi di fine agosto 2017 e di finemarzo, base del potenziale testa spalle ribassista (figura formata da tremassimi, i due laterali, quello di giugno 2017 e quello di maggio 2018,allineati sugli stessi livelli, e quello centrale, toccato a gennaio, piu'alto) gia' messa alla prova ripetutamente dall'11 al 15 ottobre. Sotto la"neckline" del testa spalle si rischierebbe una vera e propriainversione in senso ribassista dell'uptrend disegnato dai minimi di inizio2016, uno scenario per altro gia' anticipato dal death cross delle medie mobiliesponenziali a 100 e 200 giorni avvenuto ad agosto. Primo supporto in quel casoa 10786 punti, base del gap del 7dicembre 2016.

(AM - www.ftaonline.com)