Ferrari nettamente sopra la parita' venerdi': il titolo approfitta della forza del dollaro, inoltre UBS ha confermato la raccomandazione buy e il target a 150 dollari sul titolo della rossa. Per gli analisti della banca svizzera i prezzi attuali forniscono un'ottima opportunita' di acquisto. Positiva anche JP Morgan che ha alzato il target price da 102,7 a 110,7 euro confermando il giudizio "neutral". I prezzi si sono spinti nell'ultima seduta della settimana fino a 102,75 euro per poi stabilizzarsi un euro piu' in basso (close giovedi' a 100,10 euro). La reazione necessita tuttavia della rottura a 108,70 euro della media esponenziale a 20 giorni per potersi dimostrare qualche cosa di piu' di un semplice rimbalzo tecnico dopo i recenti cali. Oltre area 108,70 attesa la ricopertura del gap ribassista del 5 ottobre con lato alto a 116,35 euro. Sotto i 100 euro rischio invece di un nuovo test del forte supporto dei 95 euro circa, dove si collocano i minimi del 6 febbraio, del 5 marzo e del 4 aprile. Sostegno successivo a 85 euro circa.

(AM - www.ftaonline.com)