Figura rialzista per il settoriale europeo delle utilities. L'EURO STOXX® Utilities Futures (DE0007200727), paniere al cui interno si trovano anche Snam, Terna, A2A, Italgas, Hera, Iren, Erg e Acea (in ordine decrescente di peso sull'indice), ha completato recentemente una figura rialzista. Il 12 marzo i prezzi si sono infatti lasciati alle spalle in area 269 il lato alto della figura a doppio minimo disegnata a partire dal 9 febbraio in area 255 euro. Il target della figura, ottenuto proiettandone l'ampiezza verso l'alto dal punto di rottura, si colloca a 285 euro circa, quota praticamente coincidente con il 61,8% di ritracciamento del ribasso dai massimi di novembre, importante riferimento ricavato dalla successione di Fibonacci. La rottura anche di quei livelli darebbe maggiore autorevolezza alla fase di rimbalzo permettendo di candidarla al ritorno sui massimi di novembre 2017 a 303,56 euro. Nel breve prima resistenza a 279 euro circa. Solo discese al di sotto di area 269 potrebbero fare temere un nuovo test della base del doppio minimo, supporto critico anche in ottica di medio periodo.

(AM)