Piazza Affari sui massimi di giornata. L'indice Ftse Mib sale dello 0,74%, il Ftse Italia All Share dello 0,73% e il Ftse Italia Star dello 0,57%.

*Flash sui titoli in evidenza nella seduta del 24 novembre:

Biesse*

Biesse preme da alcune sedute contro i nuovi record in area 44. Una vittoria su questo ostacolo permetterebbe al titolo di traguardare nuovi record a 45,40 circa, a contatto con il lato alto di un canale che sale dai minimi estivi. Nella direzione opposta discese sotto area 42 potrebbero invece aprire spazi di discesa verso area 40, poi fino a 37,60, base del canale
-Target: 45,40 euro
-Negazione: 37,60 euro
-RSI (14): ipercomprato

IMMSI

Nuovi record per IMMSI che sale oltre i top del 2014 a 0,822, raggiungendo quota 0,8385. Il trend si conferma fortemente rialzista sebbene tra il grafico dei prezzi e quello dell'RSI a 14 sedute si stia formando una divergenza. Conferme di un possibile indebolimento della tendenza giungerebbero comunque solo sotto 0,67, media mobile a 50 giorni. Oltre 0,8385 atteso un allungo verso almeno 0,90 euro.
-Target: 0,90 euro
-Negazione: 0,67 euro
-RSI (14): ipercomprato
*
BPER Banca*

Perentoria reazione per BPER Banca che riporta i prezzi al cospetto di un importante ostacolo a 4,35/4,40. Una vittoria su questa resistenza permetterebbe di prolungare la reazione almeno fino sulla media mobile a 100 giorni, a 4,60 circa. Target successivo a 5,03, sulla linea che scende dai massimi di gennaio. Sotto 4,04, gap del 9 novembre, atteso invece il test di 3,81 e di area 3,50 euro.
-Target: 4,60 euro
-Negazione: 4 euro
-RSI (14): neutrale

RCS Mediagroup

Prosegue la reazione di RCS Mediagroup che dovrà tuttavia lasciarsi alle spalle i massimi di novembre a 1,34, a contatto con la trend line che scende dai massimi annuali, per dimostrare di possedere energie per estendere il movimento al rialzo verso obiettivi a 1,486, top annuali di marzo a 1,486. Al contrario sotto 1,11/1,12 rischio elevato di correzione estesa di tutto il rialzo partito ad aprile 2016.