Generali (-1,8% a 14,78 euro): JP Morgan riduce il target da 20,40 a 19,80 euro. Anche ieri il titolo ha perso terreno nonostante i dati dei primi sei mesi del 2018, con profitti (1,329 miliardi di euro, +8,8% a/a) siano superiori rispetto alle attese degli analisti (1,286 miliardi). Inferiore al previsto invece il risultato operativo (2,5 miliardi contro 2,595 miliardi). La compagnia triestina ha varato "l'evoluzione dell'assetto organizzativo di Gruppo a far data dal 1° settembre 2018": viene creata la posizione di General Manager, a diretto riporto del Group CEO Philippe Donnet, affidata a Frédéric de Courtois. Il Group CFO, Luigi Lubelli, lascerà la Generali per perseguire nuove sfide professionali e verrà sostituito a partire dal 1° settembre da Cristiano Borean, attualmente CFO di Generali France. L'a.d. di Mediobanca, Alberto Nagel, ha confermato l'intenzione di vendere circa il 3% di Generali entro il 30 giugno 2019. Mediobanca è il principale azionista di Generali con il 13,465%.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)