Chiusura senza particolari scossoni oggi per Intesa Sanpaolo che è riuscito però a rivedere il segno più dopo due sedute consecutive in netto calo. Non più tardi di ieri il titolo ha lasciato sul parterre oltre il 3% del suo valore, mentre oggi si è fermato poco sopra la parità con un rialzo dello 0,26% a 1,9842 euro. Decisamente elevati i volumi di scambio, visto che a fine sessione sono transitate sul mercato oltre 210 milioni di azioni, quasi il doppio della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 115 milioni di pezzi.
Intesa Sanpaolo oggi è finito sotto i riflettori di Kepler Cheuvreux che da una parte ha reiterato la raccomandazione d'acquisto sul titolo, ma dall'altra ha ridotto il prezo obiettivo da 3,1 a 2,7 euro, complice un taglio delle stime sull'utile per azione, abbassate in media del 7,7% con riferimento al periodo 2018-2021.
Il broker evidenzia che la frenata economica e l'incertezza in Italia stanno avendo ricadute negative sul business di Intesa Sanpaolo, mentre continuano a performare bene la qualità del credito e la disciplina dei costi.