L'assemblea dei soci della Mondo TV France S.A. ha approvato in data odierna il bilancio della società al 31 dicembre 2018 redatto secondo i principi contabili IAS/IFRS. Nel periodo il valore della produzione della Mondo TV France (dato dalla somma dei ricavi e dalla capitalizzazione delle serie realizzate internamente) si è attestato a Euro 2.338 migliaia in forte crescita rispetto ai Euro 362 migliaia del 2017: il risultato è dovuto sia all'incremento dei ricavi, determinato dalla consegna dei primi episodi della serie animata Rocky, che si sono attestati a Euro 914 migliaia in crescita rispetto agli Euro 76 migliaia del 2017, che al significativo incremento della capitalizzazione delle serie animate realizzate internamente che risultano essere pari ad euro 1.424 mila rispetto agli euro 286 mila del 2017; questo è dovuto al fatto che per le due serie Rocky e Disco Dragoon sta procedendo a pieno regime la produzione; in particolare sono stati già consegnati 13 episodi di Rocky e si prevede la conclusione della produzione nel 2019, mentre per Disco Dragoon è in corso la fase di sviluppo. Sono state inoltre avviati i progetti relativi a due nuove serie animate, Grisù e Suzon. Si rammenta che l'andamento disomogeneo dei ricavi e del valore della produzione sia connaturato al modello di business della Mondo TV France. Similmente in miglioramento l'EBITDA che passa dai meno Euro 582 migliaia del 2017 ad un EBITDA positiva per 272 migliaia; il miglioramento è dovuto all'incremento dei ricavi di vendita. Analogo l'andamento dell'EBIT che passa da meno Euro 691 migliaia nel 2017 a meno Euro 435 migliaia nel 2018, dopo ammortamenti pari a 708 migliaia rispetto ad ammortamenti pari a 108 migliaia nel 2017; il sensibile incremento degli ammortamenti è dovuto all'inizio dello sfruttamento commerciale della serie animata Rocky in seguito alla consegna dei primi episodi; per effetto di quanto sopra esposto il risultato netto è in miglioramento passando da meno Euro 681 migliaia nel 2017 a meno Euro 452 migliaia nel 2018. La PFN passa da un indebitamento netto di 47 migliaia di euro al 30 giugno 2017 ad un indebitamento netto di 359 migliaia di euro al 31 dicembre 2018 per effetto degli investimenti effettuati principalmente nella produzione della serie animata Rocky Si segnala che per un mero errore materiale EBITDA e EBIT indicati nel comunicato del 28 marzo 2019 relativo all'approvazione dei conti da parte del CdA, risultano lievemente diversi rispetto a quelli corretti approvati dalla assemblea e qui sopra riportati. Nel corso dell'assemblea è stata data lettura anche del nuovo budget 2019 che prevede un valore della produzione a 4,7 milioni di Euro, in crescita del 100% rispetto al 2018, l'EBITDA a 2,2 milioni di Euro, EBIT e risultato netto positivi a 0,2 milioni di Euro. Il budget 2019 è basato sulla consegna dei restanti 39 episodi di Rocky e sul completamento dello sviluppo di Disco Dragoon e l'avvio in produzione della serie. Rispetto al precedente piano approvato a marzo 2017 che prevedeva un ritorno all'utile nel 2018 e nel 2019 un ebitda pari a 5,5 milioni con un ebit pari a 0,9 milioni, (e come già in parte previsto nella relazione semestrale con riferimento a Valore della produzione ed EBITDA 2018) sono stati consuntivati e previsti a budget dei risultati inferiori per effetto di uno slittamento temporale nella produzione delle serie animate e delle relative consegne degli episodi completati. Infatti il piano precedente prevedeva la consegna nel 2018 di 26 episodi di Rocky, e nel 2019 dei residui 26 episodi di Rocky, dei primi 26 episodi di Disco Dragoon e dei primi 16 episodi complessivi delle nuove produzioni, mentre il nuovo budget 2019 conferma il completamento di Rocky nel 2019 mentre le consegne di Disco Dragoon e delle nuove produzioni sono spostate negli anni successivi a partire dal 2020. Il bilancio redatto secondo i principi contabili francesi, per le medesime motivazioni già espresse in relazione al bilancio IFRS/IAS sopra richiamate, registra un valore della produzione pari a Euro 2.218 migliaia in aumento rispetto agli Euro 540 migliaia dell'esercizio 2017, EBITDA che passa da meno Euro 582 migliaia a meno Euro 257 migliaia, l'EBIT che passa da Euro meno 753 migliaia al 31 dicembre 2016 a meno Euro 1.072 migliaia al 31 dicembre 2017 e il risultato netto che passa da meno 743 migliaia di euro al 31 dicembre 2017 a meno Euro 863 migliaia al 31 dicembre 2018. La PFN passa da 770 migliaia di euro di disponibilità al 31 dicembre 2017 a 359 migliaia di euro di indebitamento al 31 dicembre 2018. L'assemblea ha infine deliberato il riporto a nuovo della perdita di esercizio.