Il Dipartimento dell'energia statunitense ha reso noto che nell'ultima settimana le scorte strategiche di petrolio hanno segnato un rialzo di ben 6,49 milioni di barili, superando ampiamente le attese che parlavano di un incremento di 1,5 milioni.
Segno meno per le riserve di benzina che sono scese di 2,016 milioni di barili, a fronte della previsione di un calo più contenuto di 400mila barili. In flessione di 827mila barili gli stock di distillati per i quali si stimava una contrazione più marcata di 1,2 milioni di barili.
Dopo la diffusione del report sono aumentate le vendite sul petrolio che negli ultimi minuti è sceso sotto la soglia dei 70 dollari, presentandosi a 69,95 dollari, con una flessione del 2,74%.