Avvio positivo a Piazza Affari. L'indice Ftse Mib segna un +0,55% a 25.909 punti, mentre l'All Share registra un +0,55% a 23.551 punti.

Apre in netto calo lo spread tra Btp e Bund che segna stamane 270 punti base, 20 in meno della chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano è al 3%. Lo spread tra il titolo italiano e quello tedesco ieri era volato fino a quota 313 punti ai massimi dal 2012.

L'instabilità dei mercati in Europa raggiunge anche le quotazioni dell'oro sui mercati asiatici che risalgono verso quota 1.300 dollari l'oncia. Il lingotto con consegna immediata guadagna così lo 0,1% a 1.299,73 dollari l'oncia.

Il petrolio resta sotto la soglia dei 67 dollari con la tempesta politica europea che si aggiunge alle valutazioni dell'Opec sul raggiungimento degli obiettivi dei tagli che avevano provocato i cali dei giorni scorsi. Le quotazioni del greggio Wti con scadenza a luglio restano sui livelli della chiusura di ieri a New York a 66,74 dollari al barile. Il brent scivola a74,81 dollari.