Petrolio: chiusura in calo anche ieri per le quotazioni dell'oro nero che sono scese dell'1,5% a 56,78 dollari.

Wall Street: conclusione negativa ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono scesi rispettivamente dello 0,42% e dello 0,65%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 8.185,21 punti, in ribasso dello 0,46%. 

Dati Macro ed Eventi Usa: oggi si conosceranno le nuove richieste di sussidi di disoccupazione che dovrebbero salire da 209mila a 216mila unità.

Per l'indice Philadelphia Fed di luglio le attese parlano di un rialzo da 0,3 a 5 punti, mentre il Superindice a giugno dovrebbe evidenziare una variazione positiva dello 0,1% rispetto alla lettura sulla parità di maggio.

Da segnalare un discorso di Raphael Bostic, presidente della Fed di Atlanta, oltre al quale parlerà John Williams, a capo della Fed di New York.

Risultati trimestrali Usa: da seguire prima dell'avvio degli scambi a Wall Street i risultati del secondo trimestre di UnitedHealth e di Honeywell, con un eps atteso a 3,45 e a 2,08 dollari, ma alla prova dei conti saranno chiamati anche Philip Morris e Morgan Stanley che per non deludere le attese dovranno centrare l'obiettivo di un utile per azione pari a 1,32 e a 1,14 dollari.

A mercati chiusi si conosceranno i numeri del quarto trimestre dell'esercizio 2018-2019 di Microsft, con un eps previsto a 1,21 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: non sono previsti dati macro di rilievo e si segnala in Spagna l'asta dei titoli di Stato con scadenza nel 2021, 2024 e 2030, per un ammontare compreso tra 3,5 e 4,5 miliardi di euro.