Il future sul *Brent *recupera in queste ore sull'Ice l'1,23% e si riporta a 74,32 dollari al barile mentre il derivato sul *WTI *segna un rialzo dello 0,76% a 70,92 dollari.
Ieri il Brent aveva segnato il peggiore ribasso degli ultimi due anni dopo l'ultima escalation della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina e dopo che la Libia aveva annunciato un rapido recupero della produzione che a breve avrebbe reimmesso sul mercato centinaia di migliaia di barili di petrolio al giorno.
Nel pomeriggio era però giunto anche un segnale positivo dalla variazione settimanale delle scorte USA che aveva mostrato una flessione degli stock di oltre 12,6 milioni di barili a fronte di attese per un calo di circa 4,9 milioni di barili.
In queste ore a Milano *Eni *guadagna lo 0,17%, *Saipem *lo 0,58% e *Tenaris *l'1,19 per cento.

(GD - www.ftaonline.com)