Il rendimento del BTP decennale si mantiene al 3,39% mentre quello del corrispondente Bund tedesco cresce di 3 punti base e torna allo 0,43 per cento. Lo spread BTP/Bund flette di conseguenza in queste ore a 295 punti base.

Resta viva a tutti i livelli l'attenzione sulla manovra *del governo italiano. Il presidente della Repubblica Sergio *Mattarella, dopo la firma sul testo della legge di bilancio (che ancora non contiene direttamente riforma della legge Fornero e reddito di cittadinanza), ha inviato una lettera al premier Giuseppe Conte e al governo nella quale chiede la tutela degli interessi fondamentali dell'Italia, "con l'obiettivo di una legge di bilancio che difenda il risparmio degli italiani, rafforzi la fiducia delle famiglie, delle imprese e degli operatori economici e ponga l'Italia al riparo dall'instabilità finanziaria". Il Quirinale, alla luce anche delle valutazioni dell'Ufficio parlamentare di bilancio e delle osservazioni e richieste avanzate dalla Commissione UE, sollecita il governo a sviluppare, anche nel corso dell'esame parlamentare, "il confronto e un dialogo costruttivo con le istituzioni europee".
Il *governo *ha risposto confermando un'interlocuzione con la Commissione Europea nel contesto di un dialogo proficuo e costante.

Ci sarà attesa oggi sui mercati per la pubblicazione, ma a mercato chiuso, dei risultati degli *stress test *dell'Eba sulle maggiori banche europee. Le quattro italiane coinvolte (Unicredit, Intesa Sanpaolo, Ubi Banca e Banco BPM) dovrebbero superare gli esami, ma l'attenzione dei mercati del Vecchio Continente sarà rivolta anche a colossi come Deutsche Bank o la francese SocGen, per via degli asset illiquidi in portafoglio, o alla spagnola Bankia.