Tecnoinvestimenti (+2,48%) reagisce alle vendite scaturite dal mancato superamento della resistenza a 6,80 euro. Per il momento non si sono ancora dispiegati gli effetti del doppio massimo disegnato da questi livelli, completato venerdì con la violazione del minimo dell'8/10 a 6,02 euro. Conferme sotto questo riferimento proietterebbero infatti target negativi a 5,24/5,30, minimi da inizio anno, praticamente allineati a quelli di ottobre 2017. Il ritorno oltre 6,55 allenerebbe le tensioni negative sebbene il titolo dovrà comunque avere la meglio sui massimi di settembre a 6,80 euro per prolungare il movimento ascendente partito in estate per target a 7/7,10 circa, top di maggio.

(CC - www.ftaonline.com)