La seduta odierna si è conclusa con il segno più per Unipol e UnipolSai che hanno recuperato terreno dopo il calo della vigilia.
Unipol dopo aver ceduto ieri quasi un punto percentuali, oggi è salito dello 0,33% a 3,62 euro, con circa 2 milioni di azioni scambiate, al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 3 milioni di pezzi.
E' andata meglio ad UnipolSai che ieri aveva lasciato sul parterre un punto e mezzo, ma oggi ha rimbalzato dello 0,93% a 1,8915 euro, con oltre 7,5 milioni di azioni trattate, anche in questo caso al di sotto della media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a oltre 10 milioni di pezzi.
I due titoli oggi oggi sono finiti sotto la lente di Banca IMI, i cui analisti hanno confermato la raccomandazione "buy" su Unipol, con un prezzo obiettivo tagliato da 5,6 a 5,1 euro, mentre per UnipolSai il rating resta invariato a "hold", con un target price che scende da 2,3 a 2 euro.
Gli analisti non vedono alcun appeal speculativo legato ad un potenziale merger tra le due società nel breve termine.