Nel trimestre al 31 marzo 2019, il secondo del suo esercizio fiscale, il gigante statunitense delle carte di credito Visa ha registrato ricavi da 5,5 miliardi di dollari in crescita dell'8 per cento. L'utile netto è aumentato del 14% raggiungendo quota 3 miliardi di dollari e l'eps si è posto a 1,31 dollari (+17%) battendo il consensus degli analisti (Refinitiv) posto a 1,24 dollari.

(GD - www.ftaonline.com)