Fed

RSS

Federal Reserve (System), la Banca Centrale degli Stati Uniti

La Federal Reserve System, meglio nota come FED o Federale Riserve, è la Banca Centrale degli Stati Uniti d'America.

La Fed venne istituita il 23 dicembre del 1913 da parte del Congresso degli Stati Uniti, a seguito dell'approvazione del Federal Reserve Act, ed iniziò ad essere operativa l'anno successivo.

Le origini

A seguito della crisi finanziaria che colpì il paese nel 1907, venne creata la National Monetary Commission, che aveva il compito di studiare ed analizzare il processo del sistema monetario ed economico finanziario, comprese le dinamiche delle principali banche dell'epoca, per prevenire e limitare la possibilità di nuove crisi.

Dopo tre anni di indagini da parte della National Monetary Commission, venne proposto ed in seguito approvato il Federal Reserve Act.

La composizione della Federal Reserve System

La Federal Reserve System è l'agenzia governativa centrale, con sede operativa situata a Washington D.C.

Il Board of Governor (Comitato dei Governatori) of the Federal Reserve System è oggi composto da:

  • sette governatori, i quali vengono eletti direttamente dal Presidente degli Stati Uniti;

  • dodici Federal Reserve Bank regionali, che dispongono ognuna del proprio consiglio di amministrazione (composto da nove persone)

  • istituti bancari privati, i quali hanno l'obbligo di sottoscrivere le azioni non trasferibili appartenenti alle Reserve Bank, delle regioni in cui operano.

  • Advisory Councils.

Il Board of Governor della FED ed il gruppo delle 12 Reserve bank svolgono anche la funzione di controllo nei confronti degli intermediari finanziari e della loro attività; vigilano inoltre l'offerta di servizi bancari alle istituzioni creditizie e al Governo.

Le Federal Reserve Bank regionali sono suddivise in 12 distretti: San Francisco, Boston, New York, Philadelphia, Dallas, Minneapolis, St. Louis, Kansan City, Richmond, Cleveland, Atlanta e Chicago.

Il braccio decisionale della FED: il FOMC, Federal Open Market Committee

Il Federal Open Market Committee, detto FOMC è il comitato federale del mercato aperto, tra i principali e più influenti componenti del Federal Reserve System.
L'organismo, definito come il "braccio operativo" della FED, è composto dal Presidente della Federal Reserve Bank, da 7 governatori che compongono il Board of Governors e da 4 presidenti (delle Federal Reserve Bank regionali), nominati a rotazione.

Il Federal Open Market Committee, ha il compito di regolare la politica monetaria, sorvegliare le operazioni di mercato aperto degli States ed è, di conseguenza, munito del potere decisionale nella determinazione del tasso d'interesse (federal funds rate).

Le funzioni della FED

La FED ha il compito di controllare e regolare gli istituti bancari con il mero scopo di garantire la stabilità del sistema bancario nazionale e contenere i possibili rischi dovuti ai mercati finanziari. La FED determina la politica monetaria del paese, gestisce l'andamento dei tassi d'interesse del dollaro e svolge la funzione del servizio di tesoreria.

Ben Shalom Bernanke, alla guida della FED

L'attuale Presidente in carica del primo istituto americano (e del Comitato dei Governatori) è la democratica Janet Louise Yellen (economista nata a Brooklyn il 13 agosto 1946) eletta dal democratico alla Casa Bianca Barack Hussein Obama, seguita all'economista statunitense Ben Shalom Bernanke (nato ad Augusta nel 1953).
Nell'ottobre del 2005, l'allora Presidente in carica degli Stati Uniti George W. Bush nominò Ben Shalom Bernanke Presidente della FED, che successe al suo predecessore Alan Greenspan (in carica per 5 mandati di seguito).

Il comitato dei Governatori è attualmente composto da: Janet Louise Yellen (Presidente), Stanley Fischer (Vice-Presidente), Daniel Tarullo, Jerome H. Powell, Lael Brainard.

Per maggiori informazioni: FED










EUR/USD: una molla pronta a scattare? Le previsioni dei broker

L'euro-dollaro ha recuperato terreno dai minimi di inizio mese, superando indenne anche l'appuntamento di ieri con la BCE. Diversi fattori potranno condizionare ora il cross, ma si guarda con maggiore fiducia alla moneta unica.

EUR/USD: una molla pronta a scattare? Le previsioni dei broker

Piazza Affari e dintorni: titoli e temi caldi della giornata

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Piazza Affari e dintorni: titoli e temi caldi della giornata

Piazza Affari: piccole nubi prima del temporale? Il rischio sale

Il Ftse Mib si è spinto a poca distanza dalla soglia psicologica dei 22.00 punti per poi arretrare. Prove tecniche di correzione?

Piazza Affari: piccole nubi prima del temporale? Il rischio sale

Gli investitori scommettono meno su taglio dei tassi della FED

Gli investitori scommettono ancora sul fatto che la FED non rialzi i tassi d’interesse neanche una volta quest’anno.

Gli investitori scommettono meno su taglio dei tassi della FED

EUR/USD in rialzo: crash evitato? Attese e strategie nel breve

Dopo aver messo in pericolo l'area di 1,12, il cross tenta un recupero aiutato da alcuni buoni dati macro, ma per ora non andrà lontano. Gli analisti vedono ancora uno scenario favorevole al dollaro: cosa serve all'euro per cambiare passo?

EUR/USD in rialzo: crash evitato? Attese e strategie nel breve

Wall Street, 5 Blue Chips eccellenti per il secondo trimestre

Consigli per il Q2 2019, le elevate capitalizzazioni sono un porto sicuro? Azioni USA, attenzione al possibile rallentamento dell'economia. Investire nel secondo trimestre a Wall Street, 5 Blue Chips eccellenti selezionate da Zacks.

Wall Street, 5 Blue Chips eccellenti per il secondo trimestre

Wall Street top record Q1 2019, tre mesi di rialzi a due cifre

Indici azionari USA, le performance nel primo trimestre 2019. Il recupero di Wall Street dopo un quarto trimestre 2018 turbolento. Ed un'altra stagione degli utili è ormai alle porte negli USA.

Wall Street top record Q1 2019, tre mesi di rialzi a due cifre

Gli investitori scommettano seriamente su taglio tassi FED

Gli investitori scommettono sempre di più sul fatto che la FED non rialzi i tassi d’interesse neanche una volta quest’anno.

Gli investitori scommettano seriamente su taglio tassi FED

EUR/USD timido, ma ci saranno delle sorprese. Attese e strategie

Il cross prova a risalire la china sulla scia delle buone notizie dall'IFO tedesco dopo una settimana molto volatile. Per gli analisti il vento sta per cambiare: come muoversi sull'eur/usd nei mesi a venire.

EUR/USD timido, ma ci saranno delle sorprese. Attese e strategie

FED, BCE e Brexit non fermano Messico, Australia e Corea 

Qualsiasi opportunità nei mercati del Regno Unito, al momento, è chiaramente vincolata alle modalità secondo cui la Brexit infine andrà in scena.

FED, BCE e Brexit non fermano Messico, Australia e Corea 

Spread giù, ma esperti cauti: a rischio nuove turbolenze sui BTP

Lo spread BTP-Bund torna a scendere dopo il rialzo di ieri, con il rendimento del BTP a 10 anni sui minimi di maggio scorso. Dopo il recente rally però i bond italiani sono più vulnerabili e non sono da escludere nuovi scossoni.

Spread giù, ma esperti cauti: a rischio nuove turbolenze sui BTP
apk