Fed

RSS

Federal Reserve (System), la Banca Centrale degli Stati Uniti

La Federal Reserve System, meglio nota come FED o Federale Riserve, è la Banca Centrale degli Stati Uniti d'America.

La Fed venne istituita il 23 dicembre del 1913 da parte del Congresso degli Stati Uniti, a seguito dell'approvazione del Federal Reserve Act, ed iniziò ad essere operativa l'anno successivo.

Le origini

A seguito della crisi finanziaria che colpì il paese nel 1907, venne creata la National Monetary Commission, che aveva il compito di studiare ed analizzare il processo del sistema monetario ed economico finanziario, comprese le dinamiche delle principali banche dell'epoca, per prevenire e limitare la possibilità di nuove crisi.

Dopo tre anni di indagini da parte della National Monetary Commission, venne proposto ed in seguito approvato il Federal Reserve Act.

La composizione della Federal Reserve System

La Federal Reserve System è l'agenzia governativa centrale, con sede operativa situata a Washington D.C.

Il Board of Governor (Comitato dei Governatori) of the Federal Reserve System è oggi composto da:

  • sette governatori, i quali vengono eletti direttamente dal Presidente degli Stati Uniti;

  • dodici Federal Reserve Bank regionali, che dispongono ognuna del proprio consiglio di amministrazione (composto da nove persone)

  • istituti bancari privati, i quali hanno l'obbligo di sottoscrivere le azioni non trasferibili appartenenti alle Reserve Bank, delle regioni in cui operano.

  • Advisory Councils.

Il Board of Governor della FED ed il gruppo delle 12 Reserve bank svolgono anche la funzione di controllo nei confronti degli intermediari finanziari e della loro attività; vigilano inoltre l'offerta di servizi bancari alle istituzioni creditizie e al Governo.

Le Federal Reserve Bank regionali sono suddivise in 12 distretti: San Francisco, Boston, New York, Philadelphia, Dallas, Minneapolis, St. Louis, Kansan City, Richmond, Cleveland, Atlanta e Chicago.

Il braccio decisionale della FED: il FOMC, Federal Open Market Committee

Il Federal Open Market Committee, detto FOMC è il comitato federale del mercato aperto, tra i principali e più influenti componenti del Federal Reserve System.
L'organismo, definito come il "braccio operativo" della FED, è composto dal Presidente della Federal Reserve Bank, da 7 governatori che compongono il Board of Governors e da 4 presidenti (delle Federal Reserve Bank regionali), nominati a rotazione.

Il Federal Open Market Committee, ha il compito di regolare la politica monetaria, sorvegliare le operazioni di mercato aperto degli States ed è, di conseguenza, munito del potere decisionale nella determinazione del tasso d'interesse (federal funds rate).

Le funzioni della FED

La FED ha il compito di controllare e regolare gli istituti bancari con il mero scopo di garantire la stabilità del sistema bancario nazionale e contenere i possibili rischi dovuti ai mercati finanziari. La FED determina la politica monetaria del paese, gestisce l'andamento dei tassi d'interesse del dollaro e svolge la funzione del servizio di tesoreria.

Ben Shalom Bernanke, alla guida della FED

L'attuale Presidente in carica del primo istituto americano (e del Comitato dei Governatori) è la democratica Janet Louise Yellen (economista nata a Brooklyn il 13 agosto 1946) eletta dal democratico alla Casa Bianca Barack Hussein Obama, seguita all'economista statunitense Ben Shalom Bernanke (nato ad Augusta nel 1953).
Nell'ottobre del 2005, l'allora Presidente in carica degli Stati Uniti George W. Bush nominò Ben Shalom Bernanke Presidente della FED, che successe al suo predecessore Alan Greenspan (in carica per 5 mandati di seguito).

Il comitato dei Governatori è attualmente composto da: Janet Louise Yellen (Presidente), Stanley Fischer (Vice-Presidente), Daniel Tarullo, Jerome H. Powell, Lael Brainard.

Per maggiori informazioni: FED










Borse in rialzo, ma è alert analisti su vari rischi: come agire?

Le Borse portano avanti il recupero partito la scorsa settimana e alimentato al momento dall'attesa di un taglio dei tassi Usa. Gli esperti però restano cauti e non credono sia il momento di tornare a puntare sul rischio: ecco perchè.

Borse in rialzo, ma è alert analisti su vari rischi: come agire?

Eur/Usd in salita. E' l'ora di un rally per la moneta unica?

L'euro-dollaro sale ancora dopo la reazione positiva di ieri alle decisioni della BCE, sostenuto oggi dal deludente report sul lavoro Usa. Cosa aspettarsi ora per questo cross?

Eur/Usd in salita. E' l'ora di un rally per la moneta unica?

FED e materie prime giocano a favore dell’Emerging Market Debt

I principali driver di performance del debito dei mercati emergenti sembrano ragionevolmente stabili.

FED e materie prime giocano a favore dell’Emerging Market Debt

Eur/Usd: nuovi affondi con elezioni UE? Le previsioni dei broker

Sull'euro-dollaro si navigherà a vista nelle prossime sedute in attesa del risultato elettorale di domenica. Valuta UE ancora a rischio nel breve, ma lo scenario è destinato presto a mutare.

Eur/Usd: nuovi affondi con elezioni UE? Le previsioni dei broker

Wall Street: cosa comprare ora, con la barca pronta ad affondare

Doug Kass: la view su oro, economia globale e tassi di interesse. Bob Lang, la volatilità a Wall Street sta esplodendo, tra cautela e razionalità. Le azioni consigliate da Chris Versace sulla piazza azionaria americana.

Wall Street: cosa comprare ora, con la barca pronta ad affondare

La BCE e la Fed rassicurano gli investitori

Gli investitori hanno esagerato per quanto riguarda l’atteggiamento compiacente delle Banche centrali, tanto che ci sono, ancora una volta, significativi posizionamenti short sul VIX, segno di una fragilità del mercato.

La BCE e la Fed rassicurano gli investitori

Wall Street: la doppietta è ribassista, effetto Powell continua

Dow Jones, Home Depot e Verizon in controtendenza. Nyse, lettera su Cigna Corporation dopo trimestrale a due velocità. Nasdaq, semaforo verde sui titoli Qualcomm. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street: la doppietta è ribassista, effetto Powell continua

Ftsemib future: livelli chiave per la giornata di oggi

Il Ftsemib future raggiunge in chiusura la fatidica quota di 21.500 punti ad un passo dal superamento dei massimi relativi, ma l'arrivo di notizie contrastanti sulle varie piazze azionarie rende gli operatori estremamente cauti.

Ftsemib future: livelli chiave per la giornata di oggi

Wall Street sbanda dopo Fed sui tassi, calici alzati a Cupertino

Dow Jones, azioni Apple sugli scudi. Nasdaq, Amgen in rosso dopo la trimestrale. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, e la decisione odierna della Federal Reserve sul costo del denaro.

Wall Street sbanda dopo Fed sui tassi, calici alzati a Cupertino

Eur/Usd: allarmanti le previsioni dei broker. Come muoversi ora?

L'euro-dollaro è sull'orlo del precipizio, viaggiando a ridosso dei minimi dell'anno, sulla cui tenuta non c'è molto da fare affidamento. Gli analisti vedono il cross su livelli ben più bassi prima di un eventuale recupero.

Eur/Usd: allarmanti le previsioni dei broker. Come muoversi ora?

Ftse Mib: possibili movimenti correttivi. Focus su caso Juventus

Il Ftse Mib mostra un forte trend rialzista da inizio anno, ma nel brevissimo non dovrà stupire uno storno: occhio anche allo spread BTP-Bund. L'analisi di Filippo Diodovich.

Ftse Mib: possibili movimenti correttivi. Focus su caso Juventus
apk