S&P 500

RSS

S&P 500, il paniere azionario statunitense ad alta capitalizzazione

L’indice S&P 500, forma contratta di Standard & Poor’s 500, è un paniere azionario statunitense, che include al suo interno le 500 maggiori società per capitalizzazione attive sulla piazza (e quotate sui listini del New York Stock Exchange - NYSE, dell’American Stock Echange - Amex e del NASDAQ). Grazie al metodo di calcolo ponderato (per capitalizzazione di mercato) e all’inclusione ciclica di nuovi settori ed attività, l’indice è stato definito dal National Bureau of Economic Research come il migliore indicatore dell’economia statunitense nel suo insieme.

Le origini dello S&P 500

L’idea dell’S&P 500 nasce nel 1923, ma solo il 4 marzo del 1957 l’indice diviene operativo. Nel settembre del 1962 Standard & Poor’s stringe accordi con Ultronic Systems Corp.; da allora iniziano ad essere calcolati l’indice S&P 500 Stock Composite, il 425 Stock Industrial Index, the 50 Stock Utility Index e il 25 Stock Rail Index.
Nell’agosto dell’82, lo S&P 500 giunge a toccare quota 102,42; arriverò poi ad un massimo relativo nel marzo del 2000, raggiungendo quota 1552,87, nel periodo della bolla del dot.com. Quest’ultima porterà l’indice a perdere circa il 50% nell’ottobre del 2002 (a 768,63 dollari).

Sempre nel 1982 venne introdotto il future sull’S&P 500, contrattato sul CME (Chicago Mercantile Exchange), strumento utilizzato per lo più dai gestori di fondi per replicare l’andamento del benchmark e per coprirsi dai rischi del mercato USA.

La crisi 2007-2008 e i massimi di periodo

Il paniere delle migliori 500 società maggiormente capitalizzate del mercato USA ha risentito delle dinamiche degli anni 2007-2008, in cui lo scoppio della crisi dei mutui sub prime ed il fallimento di Lehman Brothers hanno abbattute ogni tipologia di asset e quotazione sul mercato.
Dal marzo 2009 (con l’inizio del primo Quantitative Easing) e l’uscita dal periodo di recessione per gli Stati Uniti, l’S&P 500 è passato dal quotare 683 dollari, ai 1818 del dicembre 2013, in rialzo del 166%.
Il 23 maggio l’indice chiude per la prima volta al di sopra dei 1900 dollari.

Composizione e performance recenti

Nell’elenco dei 500 maggiori titoli per capitalizzazione inclusi nell’S&P 500 (la cui composizione varia periodicamente, rispecchiando l’andamento di mercato), sono da notare i più recenti ingressi di alcuni colossi della piazza finanziaria. Tra questi, BlackRock (aprile 2011), Chipotle (aprile 2011), Tripadvisor (dicembre 2011), Fossil Inc. (aprile 2012), Garmin (dicembre 2012), General Motors (giugno 2013), Delta Airlines (settembre 2013), Facebook (dicembre 2013), Google (aprile 2014).

Sugli ultimi 20 anni, il total return dell’indice ha registrato i risultati peggiori nel 2001 (-11,89%), nel 2002 (-22,10%) e nel 2008 (-37%).
Le migliori performance sono state invece quelle del 1995 (+37,58%), del 1997 (+33,36%), del 1998 (+28,58%), del 2003 (+28,68%), del 2009 (+26,46%) e del 2013, quando l’indice ha totalizzato un rialzo del 32,39%.

Tra i migliori ETFs a disposizione sul mercato vi sono: iShares Core S&P 500 (IVV), SPDR S&P 500 (SPY) e Vanguard S&P 500 (VOO).

Per maggiori informazioni: S&P 500



Wall Street: vendetta Microsoft su Apple, otto anni dopo

Capitalizzazione Microsoft supera Apple nell'intraday. E' in corso al Nasdaq la lotta corpo a corpo tra la società di Cupertino e quella di Redmond.

Wall Street: vendetta Microsoft su Apple, otto anni dopo

Wall Street: shopping ciclonico, Powell elettrizza i listini

Dow Jones, Boeing e Caterpillar sugli scudi. Nasdaq Composite vola grazie ai titoli FAANG. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street: shopping ciclonico, Powell elettrizza i listini

Forex: analisi tecnica della giornata

La nostra valutazione: Posizioni corte sotto 1,1315 con target a 1,1275 e 1,1240 in estensione.

Forex: analisi tecnica della giornata

Wall Street 2019, Blue Chips: 10 Titoli da mettere nel carrello

Investire a Wall Street, perché puntare sulle large caps. Dieci Blue Chips USA per il 2019, da Johnson & Johnson a DowDuPont al fine di puntare su crescita, solidità, buoni dividendi e, nel lungo periodo, anche sulla protezione del capitale dalle turbolenze di mercato.

Wall Street 2019, Blue Chips: 10 Titoli da mettere nel carrello

Wall Street in lotta per un rally, Trump aziona freno a mano

Dow Jones, azioni United Technologies in forte calo. Trimestrali USA 27 novembre, in arrivo i dati di Salesforce.com. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street in lotta per un rally, Trump aziona freno a mano

Forex: analisi tecnica della giornata

La nostra valutazione: Posizioni corte sotto 1,1350 con target a 1,1320 e 1,1300 in estensione.

Forex: analisi tecnica della giornata

Wall Street correzione o mercato orso, affondo di Jim Cramer 

Jim Cramer scatenato sull'azionario USA, 'Ho un enorme disprezzo per questo mercato'. Azionario a stelle e strisce, destino segnato con la Fed che alza i tassi? Jim Cramer auspica non a caso che la Fed dica stop alla politica monetaria restrittiva.

Wall Street correzione o mercato orso, affondo di Jim Cramer 

Wall Street: il Cyber Monday porta bene, forti banche e finanza

Dow Jones avanza grazie a banche e finanza. Nyse, shopping sui titoli della General Motors. Nasdaq, azioni Amazon ben comprate. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street: il Cyber Monday porta bene, forti banche e finanza

Forex: analisi tecnica della giornata

La nostra valutazione: Posizioni corte sotto 1,1360 con target a 1,1325 e 1,1310 in estensione.

Forex: analisi tecnica della giornata

Il Ftse Mib ha ancora un impianto nel complesso negativo

La settimana appena trascorsa si è contraddistinta per un saldo negativo non solo sui mercati europei ma anche su quelli statunitensi e sul petrolio. Cosa sta succedendo? La risposta di Stefano Masa.

Il Ftse Mib ha ancora un impianto nel complesso negativo

S&P 500: c'è tempo, ma sempre meno

Lo S&P 500  ha chiuso la seduta a 2.632 punti, registrando un -0,66%. Il bilancio settimanale è pari ad un -3,79%.

S&P 500: c'è tempo, ma sempre meno

Wall Street, titoli FAANG: il migliore è fuori dal mercato orso

Alphabet il migliore tra i titoli FAANG, ecco perché. La forza degli asset di Alphabet, e l'ingresso in nuovi business. Ma a che prezzo comprare GOOG? Ecco i consigli di Bret Kenwell su thestreet.com.

Wall Street, titoli FAANG: il migliore è fuori dal mercato orso

Wall Street soggiogata dal settore energia, Brent fa harakiri

Dow Jones, titoli petroliferi sotto pressione. Downgrade di Morgan Stanley sulle azioni della Goldman Sachs. Nyse, azioni Rockwell Collins sugli scudi. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street soggiogata dal settore energia, Brent fa harakiri

Analisi Ciclica sull’S&P500

Vediamo di fare un’Analisi Ciclica sull’Indice S&P500 (in realtà il future miniS&P500) per capire i potenziali sviluppi per i prossimi giorni.

Analisi Ciclica sull’S&P500

Forex: analisi tecnica della giornata

La nostra valutazione: Posizioni lunghe sopra 1,1395 con target a 1,1435 e 1,1465 in estensione.

Forex: analisi tecnica della giornata

Wall Street orsi e tori, la direzione che prenderà il mercato

Aumento tassi Fed, ecco perché il costo del denaro più alto è inevitabile. La fase di bull market è finita a Wall Street? Nuova benzina per il rally, ecco come. Prudenza sui big dell'Hi-Tech.

Wall Street orsi e tori, la direzione che prenderà il mercato
apk