Apple

Apple, società americana di hardware e software

Apple, produttrore di sistemi operativi, computer e dispositivi multimediali, le cui origini ci riportano nel 1975.


Grafico interattivo NASDAQ:AAPL offerto da TradingView

Apple, società americana di hardware e software

Apple Inc, è un'azienda americana, leader mondiale nella produzione di personal computer, sistemi operativi, dispositivi mobili e dispositivi multimediali.

La storia di Apple

La società nasce nel 1975 dagli amici Steve Jobs e Steve Wozniak, aiutati da Ronald Wayne (quest'ultimo lavorava inizialmente assieme a Jobs per la società Atari. Uscì da Apple ben presto, nell'aprile del 1976, dopo che fu pagata la prima commessa di Apple I).
La progettazione di un nuovo modello di computer, estremamente semplice nel suo utilizzo, fu resa possibile grazie a Wozniak, che diede luce ad una macchina innovativa, collegabile alla televisione e ad una sorta di memoria esterna: tramite un modulo per collegare il computer ad un lettore a cassette, infatti, particolarmente innovativo per le sue prestazioni, era possibile la lettura ed il salvataggio di programmi e dati ad una velocità di 1.200 byte al secondo.

Rimasti in due (Steve Jobs e Steve Wozniak) si misero a progettare un nuovo modello di computer, l'Apple II, ma la progettazione della macchina richiedeva più risorse economiche di quelle preventivate e disponibili ai due creatori. Ad aiutarli fu allora Mike Markkula, che investì 250.000 dollari nella Apple Computer, ufficialmente costituita il 1º aprile 1976.

Lo sviluppo nell'ultimo trentennio

L'Apple II fu presentato nel aprile del 1977 e mostrò notevoli migliorie rispetto al suo predecessore: la macchina visualizzava oltre ai testi anche la grafica. Il nuovo personal computer fu subito un successo e portò l'azienda a crescere ed espandersi.

Nel 1984 venne presentato l'Apple Macintosh, che si rivelò un successo ed un'innovazione per l'era informatica. Nel 1985 Steve Jobs uscì dall'azienda a causa delle diatribe accesesi all'interno della società; aprì allora la Next Computer, azienda ad alta tecnologia, che tuttavia non sortì il successo desiderato e, non compresa dal mercato, vide presto la chiusura.

Negli anni novanta Apple si trovava in difficoltà e decise di innovarsi comprando la società di Steve Jobs, per poterne utilizzare l'innovativo sistema operativo. Steve Jobs fa allora rientro in Apple, riuscendo a riportare l'azienda sulla cresta dell'onda.

Gli Apple Store

Nel 2001 nascono i famosi "Apple Store", punti vendita in cui vengono commercializzati i prodotti Apple: tra questi, la gamma di prodotti comprende computer Mac mini, MacBook Air, iMac, MacBook, MacBook Pro, Mac Pro, Xserve, dispositivi per ascoltare musica, iPod, telefoni iPhone, tablet iPad, modulo Apple TV, basi wireless AirPort, disco di archiviazione Time Capsule, software QuickTime, iLife, iWork, Final Cut Studio, Logic Studio, piattaforma iTunes, sistema operativo Mac OS-X e quello mobile iOS, periferiche Mighty Mouse, Magic Mouse, Magic Trackpad e LED Cinema Display.

La scelta della mela morsicata

Il celeberrimo logo dalla mela rosicchiata venne creato da Rob Janoff, come favore al suo capo Regis McKenna, amico di Steve Jobs.

Tra le varie 'leggende' legate alla scelta di una mela come marchio distintivo, ve ne sono di particolari: da quella che vede l'onorare di Newton e della sua teoria, al lavoro giovanile di Jobs in una piantagione di mele; da una copertina dell'LP dei Beatles rappresentante una mela, all'essere vegetariano dello stesso Jobs; dal suicidio di Alan Turing (padre degli studi sull'intelligenza artificiale) con una mela avvelenata, alla semplicità di un frutto 'facile' da mordere, alla mela che Jobs aveva lasciato posata sul tavolo nel momento in cui stava riflettendo sul logo da adottare.

I principali dati economico finanziari di Apple

Apple Inc. ha la sede principale a Cupertino in California, viene quotata alla Borsa di Francoforte ed alla borsa di New York, nel mercato Nasdaq, con il simbolo AAPL.
Il colosso americano ha chiuso l'esercizio relativo all'anno 2013 con un fatturato pari 170,91 miliardi di dollari, in crescita rispetto ai dati del 2012, pari a 156,508 miliardi, ed un utile netto d'esercizio pari a 37,037 miliardi (41,73 lo scorso esercizio).

Per maggiori informazioni: APPLE

Nome società APPLE
Paese USA
Mercato NASDAQ 100
Settore TECNOLOGIA
Codice Alfa AAPL
Codice Isin US0378331005
Codice Reuters AAPL
Sito web società Link
Telefono
Fax
Sito web Investor Link
E-mail Investor E-mail
Indirizzo società
Società revisione
Azioni in circolazione n.d.
Capitale Sociale n.d.
Tipo Titolo
Valore nominale
Data di collocamento n.d.
Prezzo di collocamento n.d.
Ultimo dividendo n.d.
Tipo dividendo n.d.
Data pagamento n.d.
Ultima raccomandazione 16/09/2016
Emittente CREDIT SUISSE
Raccomandazione Outperform
Target Price € 150.00
Andamento rating
 

Wall Street: Azionario al tappeto, artiglieria pesante USA-Cina

Nyse, Foot Locker crolla sul Big Board. Azioni The Gap in rosso dopo la trimestrale. Nasdaq Composite, tutti in discesa i titoli FAANG. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, che archivia l'ottava in netto rosso in scia all'ennesima escalation sui dazi USA-Cina.

Wall Street: Azionario al tappeto, artiglieria pesante USA-Cina







Apple: titolo in rialzo nel premarket a Wall Street

Apple guadagna l'1,9% nel premarket a Wall Street.

Apple: titolo in rialzo nel premarket a Wall Street

Wall Street riapre i giochi rialzisti, Apple e Nvidia caldissime

Dow Jones, rumors su Apple in merito al lancio iPhone 11. Nyse, Deere & Company in denaro dopo la trimestrale. Nasdaq, semiconduttori: azioni Nvidia sugli scudi. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, che archivia l'ottava di scambi in bellezza.

Wall Street riapre i giochi rialzisti, Apple e Nvidia caldissime

Dow Jones passa in negativo

Dow Jones passa in negativo.

Dow Jones passa in negativo

Bene l'Asia su rinvio dazi. Nikkei 225 in rialzo dello 0,98%

Dopo il deciso recupero di Wall Street (migliore dei tre principali indici newyorkesi il Nasdaq, apprezzatosi martedì dell'1,95%), alla riapertura degli scambi in Asia l'andamento positivo è proseguito.

Bene l'Asia su rinvio dazi. Nikkei 225 in rialzo dello 0,98%

Wall Street rimbalza, S&P 500 +1,48%

La Borsa di New York ha chiuso la seduta in deciso rialzo grazie alla notizia dello slittamento al prossimo 15 dicembre dell'introduzione di dazi su alcuni prodotti Made in Cina.

Wall Street rimbalza, S&P 500 +1,48%

Wall Street ottimista con Trump, tira fuori asso dalla manica

Dow Jones, Apple e Intel sugli scudi. Nyse, Aurora Cannabis in luce verde dopo avvio copertura Piper Jaffray. Nasdaq, acquisti diffusi sui big Internet e tech. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, galvanizzata oggi da una mossa a sorpresa del Presidente USA Donald Trump.

Wall Street ottimista con Trump, tira fuori asso dalla manica

Wall Street bella coi dividendi, 7 Titoli con cedole fino al 7%

Titoli FAANG, i tempi d'oro sono finiti da un pezzo. Ecco allora le 7 azioni con dividendi sicuri da acquistare subito secondo InvestorPlace, da Exxon Mobil a BP, e passando per Kraft Heinz, Hormel Foods, Molson Coors Brewing, Wells Fargo e PacWest Bancorp. Vediamo perché, azione per azione.

Wall Street bella coi dividendi, 7 Titoli con cedole fino al 7%

Borsa Usa: indici in deciso recupero, Apple +5%

I principali indici azionari Usa, dopo i primi scambi, avanzano di oltre un punto percentuale.

Borsa Usa: indici in deciso recupero, Apple +5%

Wall Street parte male poi recupera

La Borsa di New York ha chiuso la seduta senza grandi variazioni.

Wall Street parte male poi recupera

Lunedì nero a Wall Street, Dow Jones -2,9%

La Borsa di New York ha chiuso la prima seduta della settimana in deciso ribasso a causa delle tensioni Usa-Cina sul fronte commerciale.

Lunedì nero a Wall Street, Dow Jones -2,9%

Wall Street in tempesta, da USA-Cina rischio uragano devastante

Dow Jones, in rosso tutte le 30 Blue Chips. Nyse, denaro su Jacobs Engineering grazie alla trimestrale. New Media Investment lancia takeover su Gannett. Nasdaq, vendite diffuse sui giganti del settore tecnologico. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, affossata oggi dalla guerra dei dazi che rischia di trasformarsi anche in una guerra delle valute dopo che la Cina ha svalutato lo yuan.

Wall Street in tempesta, da USA-Cina rischio uragano devastante
apk