Baidu

RSS

Baidu, il motore di ricerca cinese

Baidu è il principale motore di ricerca in lingua cinese in grado di ricercare siti web, file audio e immagini.


Grafico interattivo NASDAQ:BIDU offerto da TradingView

Baidu, il motore di ricerca cinese

Baidu è il principale motore di ricerca cinese, antagonista di punta di Google, offrendo col proprio servizio la possibilità di ricercare notizie, siti web, immagini, e file audio; fornisce inoltre un'enciclopedia on line (in collaborazione con Baidu Baike).
Dalla piattaforma Ting è possibile scaricare musica mandarina, precludendo invece i downloads di musica da siti occidentali: non esiste in tal senso un collegamento con la musica d'oltre Oceano, ma in base ad accordi intrapresi da Baidu con alcune società, quali Sony e Warner, viene offerta musica protetta da copyright.
Gli utenti possono collegarsi ad un forum di discussione, riferito alle parole chiave più ricercate: Baidu collega 740 milioni di pagine web, 10 milioni di file multimedial e 80 milioni di immagini.

Le origini ed il suo fondatore Robin Li

Baidu è stata fondata nel 2000, per mano di Robin Li (Li Yanhong), nato nel 1968 a Yangquan, regione dello Shanx, figlio di contadini.
Il giovane Robin si laurea in computer science, presso la Beijing University. Completa i suoi studi negli Usa, con un master a Buffalo (SUNY University). Nel 1994 viene assunto dalla Dow Jones and Company, società editrice del prestigioso giornale finanziario Wall Street Journal; nel 1996 crea il Link Analysis, un software per la ricerca di informazioni on line, che indica la popolarità di un link.

Nel 1998 grazie ai contatti dell'amico Eric Xu (biochimico) e di John Wu (allora nella direzione di Yahoo!) raccoglie i primi finanziamenti (1,2 milioni di dollari dalla Integrity Partners and Peninsula Capital) dando vita, a Pechino, alla società Baidu.

L'espansione di Baidu ed il collocamento in Borsa

All' inizio della sua attività nel 2000 contava circa un milione di utenti cinesi, per
raggiungere poi nel corso degli anni successivi l'85% degli utenti in Cina. Nel 2010 Google abbandona il mercato cinese (a causa delle ristrettezze dovute alla libertà d'informazione) con conseguenze favorevoli per Baidu che si ritrova a dominare il mercato cinese dei motori di ricerca.

Dal 2007 la società Baidu viene quotata al Nasdaq. In base al sondaggio Alexa, la società Baidu detiene il sesto posto al mondo ed il primo in Cina (suoi competitor sono SINA e SOHU).

I principali dati economici

Baidu ha sede a Pechino e nel 2013 ha prodotto un fatturato pari a 5,276 miliardi di dollari, in crescita rispetto ai 3,580 miliardi del 2012. La società capitalizza (dati a maggio 2013) 31,18 miliardi di dollari, mentre il concorrente principale Google capitalizza 284,40 miliardi.

Per maggiori informazioni: BAIDU

Nome società BAIDU
Paese USA
Mercato NASDAQ 100
Settore TECNOLOGIA
Codice Alfa BIDU
Codice Isin US0567521085
Codice Reuters BIDU.O
Sito web società Link
Telefono 86 10 5992 8888
Fax +86.10.5992.0000
Sito web Investor Link
E-mail Investor E-mail
Indirizzo società Baidu Campus No 10, Shangdi 10th Street Beijing, 100085 China
Società revisione Goldman Sachs & Co
Azioni in circolazione 275.185.000
Capitale Sociale n.d.
Tipo Titolo Azioni ordinarie
Valore nominale € n.d.
Data di collocamento 08/05/2005
Prezzo di collocamento € 27
Ultimo dividendo n.d.
Tipo dividendo n.d.
Data pagamento n.d.
Ultima raccomandazione 17/10/2014
Emittente OPPENHEIMER
Raccomandazione Outperform
Target Price € 280.00
Andamento rating
 
Ultimo Aggiornamento: 20/11/2014

Wall Street: investire seguendo i gestori di fondi, con 8 Titoli

Titoli tecnologici, FAANG+BAT in cima all'interesse dei fund managers. Ecco quanto è emerso dal BAML's Fund Manager Survey anche per quel che riguarda l'andamento dell'economia globale nel 2019.

Wall Street: investire seguendo i gestori di fondi, con 8 Titoli







Piazza Affari bussa ancora alla resistenza: qualcuno aprirà?

Il Ftse Mib continua a premere contro l'ostacolo dei 22.000 punti, oltre cui si apriranno ulteriori margini al rialzo. In arrivo una valanga di dati macro e trimestrali.

Piazza Affari bussa ancora alla resistenza: qualcuno aprirà?

3 mega aziende alla prova dei conti questa settimana

La stagione degli utili è in pieno svolgimento e alcuni grandi nomi hanno dato grandi sorprese. Nel bene e nel male.

3 mega aziende alla prova dei conti questa settimana

5 azioni da comprare e una da evitare sulle Borse USA

Trend On Wall Street: la sintesi delle nuove raccomandazioni degli analisti sui titoli degli indici azionari americani di martedì 10 luglio,

5 azioni da comprare e una da evitare sulle Borse USA

Wall Street apre in rialzo. Bene il Dow con gli industriali

L'onda lunga dei positivi dati sul lavoro Usa diffusi venerdì continua a farsi sentire a Wall Street, che apre in rialzo la seduta, lasciando da parte i timori legati alla guerra commerciale di Donald Trump.

Wall Street apre in rialzo. Bene il Dow con gli industriali

Wall Street in positivo guidata dal newsflow sui dazi

Il mercato ha accolto con favore il primo dato macro di oggi, migliore delle attese, e ora guarda al prossimo aggiornamento in arrivo a breve. I titoli da seguire.

Wall Street in positivo guidata dal newsflow sui dazi

25 titoli per un portafoglio decennale (Seconda parte)

I rumors di fondo rappresentano sempre una croce e una delizia per gli investitori: se da un lato offrono spesso informazioni, altrettanto spesso, però, possono anche confondere le idee.

25 titoli per un portafoglio decennale (Seconda parte)

Shanghai e Shenzhen in positivo. L'Hang Seng guadagna lo 0,91%

In una seduta in positivo per l'Asia (a Tokyo il Nikkei 225 ha guadagnato lo 0,66%), Shanghai e Shenzhen hanno aperto in controtendenza non beneficiando della spinta per il settore tecnologico in arrivo dalle trimestrali di colossi americani come Facebook, Microsoft e Amazon.

Shanghai e Shenzhen in positivo. L'Hang Seng guadagna lo 0,91%

Mercati asiatici in recupero. Il Nikkei 225 guadagna lo 0,66%

Dopo il netto recupero di Wall Street (migliore dei tre principali indici Usa giovedì era stato il Nasdaq, apprezzatosi dell'1,64%), la tendenza positiva è proseguita alla riapertura dei mercati asiatici con lo storico meeting tra le due due Coree (il leader nordcoreano Kim Jong Un e il presidente sudcoreano Moon Jae-in si sono incontrati nel villaggio di confine di Panmunjom) che ha fatto passare in secondo piano le decisioni degli istituti centrali (la Bank of Japan ha confermato il suo allentamento monetario in scia a quanto fatto giovedì dalla Banca centrale europea) e la spinta derivante dalle positive trimestrali di colossi americani come Facebook, Microsoft e Amazon.

Mercati asiatici in recupero. Il Nikkei 225 guadagna lo 0,66%

5 titoli ben posizionati per sfruttare i megatrend

La tecnologia corre. Forse anche troppo rispetto a quanto riescono a fare gli investitori. Per questo motivo in molti si stanno già organizzando per capire chi sarà vincente nella partita di domani.

5 titoli ben posizionati per sfruttare i megatrend

Promozioni per Baidu e Credit Suisse

Riviste al rialzo le stime del fair value per l’azienda tecnologica cinese e per la banca svizzera. E scatta l’upgrade nel Morningstar rating.

Promozioni per Baidu e Credit Suisse

Al via l'Ipo di iQiyi al Nasdaq per raccolta di 1,5 miliardi

Secondo quanto emerge dalla documentazione presentata presso la U.

Al via l'Ipo di iQiyi al Nasdaq per raccolta di 1,5 miliardi
apk