Bper Banca

RSS

Banca Popolare dell'Emilia Romagna, altrimenti detta BPER

Banca Popolare Emilia Romagna, fondata nell'anno 1867, offre servizi di factoring, di credito al consumo, di Wealth Management e di leasing.


Grafico interattivo MIL:BPE offerto da TradingView

Banca Popolare dell'Emilia Romagna, altrimenti detta BPER

Banca Popolare dell'Emilia Romagna S.p.A. è una banca nazionale, posta al vertice del gruppo bancario BPER, che coordina e controlla altre 9 banche: Banco di Sardegna S.p.A., Banca di Sassari S.p.A., Cassa di Risparmio della provincia dell'Aquila S.p.A., Banca della Campania S.p.A., Banca Popolare del Mezzogiorno S.p.A, Banca Popolare di Aprilia S.p.A., Banca Popolare di Ravenna S.p.A. e Banca Popolare di Lanciano e Sulmona S.p.A.

Oltre ad essere attiva nel settore bancario, offre servizi di factoring, di credito al consumo, di Wealth Management e di leasing.

Oltre 100 anni di storia

Le sue origini risalgono al 1867, inizialmente conosciuta con il nome di Banca Popolare di Modena, costituita per mano della Società Operaia di Mutuo Soccorso e fondata sul modello di Luigi Luzzatti (economista, promotore di organismi economici dediti ad aiutare le classi deboli e disagiate).

La crescita e le acquisizioni di Banca Popolare dell'Emilia Romagna S.p.A.

Nei primi anni ottanta Banca Popolare inizia ad espandersi attraverso piccole acquisizioni e nel 1983 trasforma la sua denominazione in Banca Popolare dell'Emilia, grazie alla fusione con la Banca Cooperativa di Bologna.

Nel 1992 segue l'incorporazione della Banca Popolare di Cesena e ciò porta ad una variazione della denominazione sociale in Banca Popolare dell'Emilia Romagna.

Negli anni successivi la banca continua a svilupparsi e a radicarsi sul territorio nazionale, attraverso molteplici acquisizioni: tra queste, spiccano quelle con Banca Popolare del Sinni, Banca Popolare di Aprilia, Banca Popolare di Salerno, Banca Popolare di Lanciano e Sulmona, Banca Popolare di Ravenna, Cassa di Risparmio della provincia dell’Aquila, Banca Popolare dell’Irpinia, Banco di Sardegna e molte altre.

I principali dati finanziari

Banca Popolare dell'Emilia Romagna S.p.A. ha sede principale a Modena, in Via S. Carlo, 8/20 - Via Scudari, 7/9 ed è presente sul territorio nazionale con circa 1.300 filiali e circa 12.000 dipendenti (dati al 2012).
Il gruppo bancario è quotato presso la Borsa di Milano, nel segmento MTA, con il simbolo BPE ed ha chiuso l'esercizio relativo all'anno 2013 registrando una perdita pari a 12,789 milioni di euro, in netto peggioramento rispetto ai dati del conto economico pro-forma 2012, ove l'utile netto si attestava a 8,737 milioni.

Per maggiori informazioni: BANCA POPOLARE EMILIA ROMAGNA

Nome società BPER BANCA
Paese Italia
Mercato FTSE MIB
Settore BANCHE
Codice Alfa BPE
Codice Isin IT0000066123
Codice Reuters EMII.MI
Sito web società Link
Telefono +390592021111
Fax +390592022033
Sito web Investor Link
E-mail Investor E-mail
Indirizzo società Via San Carlo 8/20, 41121 Modena (MO)
Società revisione Deloitte & Touche S.p.A.
Azioni in circolazione 481.308.435
Capitale Sociale 1.001.873.757
Tipo Titolo Azioni ordinarie
Valore nominale € 3
Data di collocamento n.d.
Prezzo di collocamento n.d.
Ultimo dividendo € 0.1100
Tipo dividendo Ordinario
Data pagamento 23/05/2018
Ultima raccomandazione 21/09/2018
Emittente CREDIT SUISSE
Raccomandazione Neutral
Target Price € 4.80
Andamento rating
 
Caselli Ettore
Marri Alberto
Boldrini Giosuè
Odorici Luigi
Masperi Valeriana Maria
Vandelli Alessandro
Gualandri Elisabetta
Marotta Roberto
Ferrari Pietro
Bernardini Mara
Cassani Pietro
Jannotti Pecci Costanzo
Venturelli Valeria
Marracino Roberta
Galante Alfonso Roberto
Venturini Gian Enrico
Mele Antonio
Baldi Carlo
Rizzo Diana
Sandrolini Francesca
Tardini Vincenzo
Butturi Giorgia
Spinelli Gianluca
Fondazione di Sardegna 3.02 %
Unipol Gruppo S.p.A. 9.87 %
Fondazione Cassa di Risparmio di Modena 3.00 %
31/12/2016 Variaz. % 31/12/2015
Margine Gestione Finanziaria 2.013,00 -13,16 % 2.318,00
Utile (Perdita) Netto del Gruppo 14,20 -93,56 % 220,60
Crediti Verso la Clientela 45.494,10 4,10 % 43.702,50
Sofferenze Lorde 7.039,00 -0,98 % 7.108,60
Massa Amministrata 63.759,90 7,31 % 59.416,50
Patrimonio netto 5.555,70 -1,70 % 5.651,70
Raccolta da Clientela 47.499,90 2,41 % 46.382,20
Ultimo Aggiornamento: 16/03/2018







Piazza Affari incapace di reagire: e ora? I titoli da monitorare

Si interrompe il mini recupero del Ftse Mib, per il quale restano alte le chance di un ritorno sui minimi dell'anno. L'analisi e le indicazioni operative di Pietro Origlia.

Piazza Affari incapace di reagire: e ora? I titoli da monitorare

A rischio una fase più cauta del ribasso? Titoli buoni e cattivi

Il trend di molte Borse ha girato in negativo e per il Ftse Mib non è da escludere una rottura degli ultimi minimi. I titoli da preferire e da evitare secondo Massimiliano De Marco.

A rischio una fase più cauta del ribasso? Titoli buoni e cattivi

Borse incerte in attesa di novità da Bruxelles. In corsa STM

Sul mercato domestico avanzano i bancari, mentre arretrano alcuni industriali tra cui in particolare Fca. Bene Saipem nel settore oil.

Borse incerte in attesa di novità da Bruxelles. In corsa STM

Borsa italiana in verde, bene STM e bancari. FTSE MIB +0,60%

Borsa italiana in verde, bene STM e bancari.

Borsa italiana in verde, bene STM e bancari. FTSE MIB +0,60%

Buon avvio di seduta per i bancari

Buon avvio di seduta per i titoli del settore bancario dopo le incertezze di ieri causate della manovra 2019 varata dal governo: il provvedimento prevede minori agevolazioni fiscali per banche e assicurazioni per circa 4,2 miliardi di euro.

Buon avvio di seduta per i bancari

I mercati accolgono la manovra con entusiasmo

Forti rimbalzi per i titoli che nei giorni scorsi erano stati maggiormente penalizzati. Molto bene le utilities, non altrettanto i bancari. 

I mercati accolgono la manovra con entusiasmo

Bancari frenati dalla manovra. Analisti: incertezza sulle misure

I titoli del comparto non beneficiano del rialzo del Ftse Mib e del calo dello spread, risentendo degli interventi previsti dal Governo. Gli impatti previsti dagli esperti sul settore.

Bancari frenati dalla manovra. Analisti: incertezza sulle misure

Piazza Affari ripiega nel finale e tocca i minimi da marzo 2017. FTSE MIB -0,52%

Piazza Affari ripiega nel finale e tocca i minimi da marzo 2017.

Piazza Affari ripiega nel finale e tocca i minimi da marzo 2017. FTSE MIB -0,52%

Piazza Affari in rialzo: bene bancari, automobilistici e petroliferi. FTSE MIB +0,75%

Piazza Affari in rialzo: bene bancari, automobilistici e petroliferi.

Piazza Affari in rialzo: bene bancari, automobilistici e petroliferi. FTSE MIB +0,75%

Bancari positivi con flessione rendimenti, richiamo Mattarella a rispetto autorità indipendenti

Buone performance per i bancari grazie alla flessione dei rendimenti: quello del BTP a 10 anni segna 3,55% da 3,58% ieri in chiusura, con spread sul Bund a 301 da 305.

Bancari positivi con flessione rendimenti, richiamo Mattarella a rispetto autorità indipendenti

Piazza Affari in recupero dai minimi. FTSE MIB -0,60%

Piazza Affari in recupero dai minimi.

Piazza Affari in recupero dai minimi. FTSE MIB -0,60%
apk