Cnh Industrial

RSS

CNH Industrial, società italo-canadese di veicoli agricoli e industriali

CNH Industrial è la società industriale d’origine italo-canadese, attiva nel mercato dei Capital Goods e sorta in seguito alla fusione tra Fiat Industrial e CNH.
Il gruppo progetta, produce e commercializza macchinari per il settore agricolo e delle costruzioni, veicoli per l’industria e commerciali, autobus e mezzi speciali; è inoltre attivo nella produzione di propulsori per applicazione marina e motori.

La origini societarie

CHN Industrial nasce nel novembre 2012 e diviene operativa dal settembre 2013. Le origini del gruppo si devono alla fusione per incorporazione tra l’italiana Fiat Industrial (già radicata sul campo dal primo gennaio 2011, a seguito dello scorporo delle attività di Iveco, CNH e FPT Industrial da Fiat S.p.A.) e l’americana CNH Global (a sua volta costituita nel 1999 tramite la fusione di Case Corporation e New Holland).

A fusione ultimata e con l’effettivo inizio dell’attività societaria nel settembre 2013, la nuova realtà industriale assume la denominazione di CNH Industrial N.V.. Dal 23 settembre, inoltre, CNH Industrial è quotata sia a Piazza Affari, sulla Borsa di Milano, sia a Wall Street, negli USA.

La struttura del gruppo

A livello organizzativo, la presidenza del gruppo è detenuta da Sergio Marchionne (nato a Chieti, 17 giugno 1952, avente doppia cittadinanza italiana e canadese), mentre il ruolo di Amministratore delegato porta il nome di Richard J. Tobin (4 aprile 1963); John Elkan compare invece come componente del CDA.
L’azionista di maggioranza della società è rappresentato dalla holding finanziaria Exor.

CNH Ind. è attiva in diversi settori: oltre a quello della meccanizzazione agricola, con la produzione di trattori e macchine da lavoro (recanti marchi celebri, quali Case IH, New Holland Agriculture e Steyr), la società opera nel campo delle macchine per movimento a terra e costruzioni, veicoli industriali e autobus, questi ultimi principalmente a marchio Iveco (nata nel 1975 dall’unione di 5 aziende europee). Offre inoltre prodotti e servizi inerenti l’attività powertrain e nell'ambito del service.

I principali dati finanziari

CNH Industrial ha sede legale ad Amsterdam, nei Paesi Bassi, mentre la sede fiscale è collocata a Londra, Regno Unito, ricalcando la medesima suddivisione adottata da Fiat al momento dell’acquisizione e fusione con Chrysler (approvata ufficialmente il 15 giugno 2014).

Il gruppo ha concluso l’esercizio inerente l’anno 2013 con un fatturato pari a 25,778 miliardi di euro, in tendenziale parità coi 25,785 del 2012. L’utile netto relativo al 2013 si è attestato a 789 milioni.

Per maggiori informazioni: CNHINDUSTRIAL



CNH Industrial: confermata Industry Leader negli indici Dow Jones Sustainability per l'ottavo anno consecutivo

CNH Industrial (NYSE: CNHI / MI: CNHI) è leader dell'Industry Machinery and Electrical Equipment negli indici Dow Jones Sustainability (DJSI) World e Europe per l'ottavo anno consecutivo.

CNH Industrial: confermata Industry Leader negli indici Dow Jones Sustainability per l'ottavo anno consecutivo

CNH Industrial prezza i bond al 2026 da € 500 mln

A seguito del precedente annuncio di CNH Industrial N.

CNH Industrial prezza i bond al 2026 da € 500 mln

CNH Industrial annuncia l'intenzione di procedere ad una emissione obbligazionaria in Euro

CNH Industrial N.

CNH Industrial annuncia l'intenzione di procedere ad una emissione obbligazionaria in Euro

Sotto la lente dell'analisi tecnica

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani.

Sotto la lente dell'analisi tecnica

Piazza Affari debole con bancari e Mediaset, rimbalza Atlantia. FTSE MIB -0,31%

Piazza Affari debole con bancari e Mediaset, rimbalza Atlantia.

Piazza Affari debole con bancari e Mediaset, rimbalza Atlantia. FTSE MIB -0,31%

Il Punto sui Mercati

Piazza Affari perde slancio ma diminuiscono le sofferenze degli istituti bancari italiani.

Il Punto sui Mercati

Cnh Industrial in pressing contro una resistenza

Cnh Industrial (-0,93%) a ridosso di una resistenza tenace, a 10,25 circa, linea che scende dai massimi di febbraio.

Cnh Industrial in pressing contro una resistenza

Piazza Affari in flessione. FTSE MIB -0,39%

Piazza Affari in flessione.

Piazza Affari in flessione. FTSE MIB -0,39%

Piazza Affari in rosso con bancari, petroliferi e industriali. FTSE MIB -0,74%

Piazza Affari in rosso con bancari, petroliferi e industriali.

Piazza Affari in rosso con bancari, petroliferi e industriali. FTSE MIB -0,74%

Comparto automotive in calo nei listini europei

Vendite sul settore automobilistico del Vecchio Continente: l'indice STOXX Europe 600 Automobiles & Parts segna un calo dello 0,57 per cento.

Comparto automotive in calo nei listini europei

Piazza Affari: giocare ancora in difesa. Titoli buy a settembre

La correzione di agosto ha portato il listino italiano su valutazioni ragionevoli, ma per Equita SIM è meglio attendere prima di considerare le quotazioni attuali come un'opportunità buy. Il portafoglio ideale a settembre.

Piazza Affari: giocare ancora in difesa. Titoli buy a settembre

Piazza Affari in lieve rialzo. FTSE MIB +0,09%

Piazza Affari in lieve rialzo.

Piazza Affari in lieve rialzo. FTSE MIB +0,09%

L'Angolo del Trader

Preoccupante ribasso in settimana per Banca Generali, tornata a scendere rapidamente dopo aver testato in area 23,50 la media mobile a 100 sedute.

L'Angolo del Trader

Borsa Italiana in rosso, vendite diffuse e spread in rialzo

Borsa Italiana chiude l'ultima seduta di questa ottava con forti perdite nel contesto di mercati azionari orientati al ribasso dai rinnovati timori di una guerra commerciale globale.

Borsa Italiana in rosso, vendite diffuse e spread in rialzo

Crisi Argentina: le Blue Chips più esposte al crollo del peso

Gli analisti traggono le prime valutazioni circa l'impatto della svalutazione del peso e della nuova crisi finanziaria argentina sulle quotate italiane.

Crisi Argentina: le Blue Chips più esposte al crollo del peso

In retromarcia l'automotive UE, nuove tensioni con gli States

Crescono le tensioni commerciali tra Stati Uniti ed Europa nel settore dell'auto, il comparto ne risente e l'indice di settore Stoxx Europe 600 Automobiles & Parts segna un pesante ribasso dell'1,23 per cento.

In retromarcia l'automotive UE, nuove tensioni con gli States
apk