Hera

RSS

HERA, multiutility italiana

HERA (Holding Energia Risorse Ambiente) è un'azienda multiutility con sede a Bologna.


Grafico interattivo MIL:HER offerto da TradingView

HERA, multiutility italiana

Holding Energia Risorse Ambiente S.p.A., meglio conosciuta come HERA, è una società attiva nel ramo dei multiservizi. La società si occupa della gestione dei servizi relativi al comparto idrico, energetico, del gas, della raccolta e del trattamento dei rifiuti.

Le origini

La società è stata costituita a Bologna nel novembre del 2002, grazie alla fusione della società bolognese Saebo e dalle 11 società municipalizzate del settentrione (da 139 comuni delle province di Ravenna, Rimini, Bologna, Cesena), operanti nel comparto dei servizi pubblici (acqua ed energia).

Lo sbarco in Borsa

Nel 2003, ad un anno dalla sua nascita, la società fa il suo ingresso a Piazza Affari, quotandosi alla Borsa Valori di Milano, riscuotendo un grande successo, al punto che la domanda delle azioni fu nettamente superiore al numero dell'offerta. Il prezzo per azione è stato fissato ad 1,25 euro per azione, collocando sul mercato il 44,5% del capitale sociale.

L'espansione di HERA S.p.A.

Negli anni seguenti HERA S.p.A. ha continuato il lungo processo di espansione attraverso incorporazioni e fusioni di società, tra cui la join venture conclusa con le aziende AGEA e Meta.
Nel 2006 il gruppo porta a termine l'accordo di acquisizione con la società di Pesaro, Aspes Multiservizi, detenendo così il 49,79% dell'azionariato. Nello stesso anno acquisisce il 46,5% del capitale sociale della azienda municipalizzata modenese SAT.

Nell'arco degli anni successivi, il gruppo è riuscito a coprire gran parte del territorio emiliano (circa il 70%) e ad entrare nel mercato della Marche, ampliando la propria rete idrica ed offrendo servizi inerenti alla distribuzione del gas. La società ha inoltre costruito (tramite partnership) due nuovi impianti, riguardanti il settore dell'energia elettrica; per quanto concerne la divisione ambiente (raccolta e trattamento rifiuti), il gruppo nel 2012 è risultato il principale operatore su scala nazionale.
Nel maggio 2013 il gruppo ha portato a termine l'accordo di fusione per incorporazione con l'azienda multisevizi di Trieste e Padova, Acegas - Aps S.p.A. (fusione iniziata nel 2012), società attiva nel settore dell'ambiente, del ciclo idrico e dell'energia.

Le aree di competenza di HERA

HERA e le sue controllate sono impegnate nelle divisioni:

  • Gas ed Elettricità: attive nella produzione e vendita di energia elettrica e nella distribuzione e relativa commercializzazione di gas.

  • Ambiente: comparto che si occupa della completa gestione dei rifiuti, inerente alla completa pulizia delle strade, alla raccolta, al trattamento e relativo smaltimento dei rifiuti.

  • Acqua: ramo attraverso il quale il gruppo è impegnato nella distribuzione dell'acqua (previa captazione e potabilizzazione) delle fognature.

i principali dati economico-finanziari di HERA S.p.A.

Il gruppo ha la propria sede a Bologna, in Viale C. Berti Pichat, 2/4 ed è presente con uffici e filiali nelle località di Bologna, Modena, Ferrara, Rimini, Padova, Trieste, Ancona e Firenze. Il gruppo conta una forza lavoro composta da circa 8.360 dipendenti.

Hera S.p.a. è quotata alla Borsa di Milano, sul mercato MTA, con il simbolo HER ed ha chiuso l'esercizio fiscale del 2013 con un fatturato pari a 4,57 miliardi di euro, in crescita rispetto ai 4,49 miliardi del 2012.

Per maggiori informazioni: HERA

Nome società HERA
Paese Italia
Mercato FTSE ITALIA MID CAP
Settore SERVIZI PUBBLICI
Codice Alfa HER
Codice Isin IT0001250932
Codice Reuters HER.MI
Sito web società Link
Telefono +39051287111
Fax +39051287525
Sito web Investor Link
E-mail Investor E-mail
Indirizzo società Viale Carlo Berti Pichat 2/4, 40127 Bologna (BO)
Società revisione Deloitte & Touche S.p.A.
Azioni in circolazione 1.489.538.745
Capitale Sociale 1.489.538.745
Tipo Titolo Azioni ordinarie
Valore nominale € 1
Data di collocamento 23/06/2003
Prezzo di collocamento € 1.25
Ultimo dividendo € 0.0950
Tipo dividendo Ordinario
Data pagamento 20/06/2018
Ultima raccomandazione 28/03/2018
Emittente KEPLER CHEUVREUX
Raccomandazione Buy
Target Price € 3.40
Andamento rating
 
Tommasi Di Vignano Tomaso
Basile Giovanni
Venier Stefano
Manfredi Danilo
Gagliardi Giorgia
Giusti Massimo
Manara Stefano
Fiore Francesca
Lorenzon Sara
Melcarne Alessandro
Rauhe Erwin
Regoli Duccio
Seganti Federica
Vignola Marina
Xilo Giovanni
Girolomini Marianna
Gaiani Antonio
Bortolotti Valeria
Amato Myriam
Gnocchi Stefano
Comune di Padova 3.70 %
Ravenna Holding 5.30 %
Comune di Modena 6.50 %
Comune di Bologna 9.70 %
Con.Ami 7.30 %
Comune di Trieste 4.60 %
Comune di Udine 3.00 %
Holding di Ferrara e Servizi Srl 1.60 %
Rimini Holding Spa 1.60 %
Comune di Cesena 1.30 %
31/12/2016 Variaz. % 31/12/2015
TOTALE RICAVI 4.460,20 -7,43% 4.818,00
MARGINE OPERATIVO LORDO (EBITDA) 916,60 3,69% 884,00
MARGINE OPERATIVO NETTO (EBIT) 457,10 3,42% 442,00
RISULTATO ANTE IMPOSTE 339,60 10,26% 308,00
RISULTATO NETTO 220,40 13,61% 194,00
POSIZIONE FINANZIARIA NETTA -2.558,90 -3,51% -2.652,00
PATRIMONIO NETTO 2.562,10 2,36% 2.503,00
CAPITALE INVESTITO 5.121,00 -3,43% 5.303,00
Ultimo Aggiornamento: 29/12/2017

Sotto la lente dell'analisi tecnica

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani.

Sotto la lente dell'analisi tecnica







I Buy di oggi da A2a a Unipol

Per gli analisti di Equita valgono un buy A2a con target price di 1,84 euro.

I Buy di oggi da A2a a Unipol

Buy&Sell: cosa comprare e cosa vendere

Il FtseMib disegna una hanging man che prosegue l’alternanza di sedute negative e positive che ha caratterizzato la scorsa settimana.

Buy&Sell: cosa comprare e cosa vendere

Hera: crescita di tutti gli indicatori economico-finanziari nel primo trimestre

Il CdA Hera approva i risultati del primo trimestre 2018.

Hera: crescita di tutti gli indicatori economico-finanziari nel primo trimestre

Utility contrastate a Milano: bene Enel, male A2A

Andamento contrastato per le società dei servizi a Piazza Affari: l'indice Ftse Italia All Share Utilities segna un rialzo dello 0,32% che deve molto alle performance positive di Enel (+0,72%).

Utility contrastate a Milano: bene Enel, male A2A

Buy&Sell: cosa comprare e cosa vendere

Il FtseMib disegna una black spinning top che testa per la quarta seduta consecutiva la resistenza in area 24.000 punti.

Buy&Sell: cosa comprare e cosa vendere

Acquisti sui servizi: Ftse Italia Utility +0,51%

Guadagnano terreno nel primo pomeriggio i titoli delle società dei servizi al cittadino: l'indice di settore Ftse Italia All Share Utilities segna un rialzo dello 0,51 per cento.

Acquisti sui servizi: Ftse Italia Utility +0,51%

Sotto la lente dell'analisi tecnica

La lista che segue è composta da alcuni dei titoli appartenenti agli indici di Borsa Italiana, ritenuti tra i più significativi in base ai criteri di liquidità dell'analisi tecnica e tali da garantire una rappresentazione complessiva dei vari settori ICB italiani.

Sotto la lente dell'analisi tecnica

Spunti positivi tra le utilities: ecco i titoli su cui puntare

I titoli del comparto oggi si muovono in rialzo, salvo poche eccezioni, favoriti in certi casi da alcune notizie che richiamano l'attenzione degli analisti. Le occasioni buy da cogliere e i titoli da approcciare con più cautela.

Spunti positivi tra le utilities: ecco i titoli su cui puntare

Il Punto sui Mercati

Piazza Affari poco mossa dopo lo slancio di ieri.

Il Punto sui Mercati

Hera preme contro ostacoli a 3 euro circa

Hera (-0,33%) è tornata a premere contro la resistenza dinamica in area 3, linea che scende dai massimi dello scorso dicembre.

Hera preme contro ostacoli a 3 euro circa

Ancora contrastato il comparto delle utility

Ancora contrastato il comparto delle società dei servizi al cittadino a Piazza Affari: il Ftse Italia All Share Utilities segna un rialzo dello 0,60%, ma se Enel guadagna l'1,07%, Snam cede lo 0,35% e A2A lo 0,32 per cento.

Ancora contrastato il comparto delle utility
apk