Ima

RSS

IMA, industria nazionale di macchinari automatici

IMA è leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine automatiche per il processo e il confezionamento di prodotti farmaceutici


Grafico interattivo MIL:IMA offerto da TradingView

IMA, industria nazionale di macchinari automatici

IMA S.p.A., Industria Macchine Automazione, è un'industria multinazionale italiana, attiva nella progettazione, produzione e relativa commercializzazione di macchinari automatici per il packaging. I macchinari vengono utilizzati per il confezionamento, l'imbustaggio e l'imballaggio di vari prodotti, tra cui caffè, te, cosmetici, prodotti farmaceutici e vari prodotti alimentari.
Ima S.p.A. copre il ruolo di capogruppo ed attraverso le sue controllate è impegnata nell'attività di commercializzazione dei prodotti. Il gruppo dispone di oltre 1.200 brevetti e i macchinari vengono commercializzati attraverso le filiere IMA Pharma e IMA industries.

  • Ima Industries si occupa della progettazione e produzione delle macchine automatiche inerenti al comparto del confezionamento alimentare e delle bevande.

  • Ima Pharma è attiva nel settore del confezionamento dei prodotti farmaceutici.

Le origini ed il suo pioniere

Le radici della società riportano nella Bologna del 1961, quando venne costituita la società in accomandita semplice Industria Macchine Automatiche, grazie all'imprenditore Andrea Romagnoli. L'azienda ha prodotto inizialmente un macchinario con funzione di imbustatrice di polveri di acqua e la macchina confezionatrice di uova.

Nel 1963 entra in società la famiglia Vacchi, la quale detiene il controllo aziendale con il 52% del capitale sociale. Nello stesso anno la società trasforma la denominazione legale in società per azioni ed orienta il business a livello industriale.
Nell'arco degli anni successivi l'azienda si sviluppa e si espande sul territorio nazionale e nel 1976 entra nel mercato farmaceutico, nel comparto del confezionamento, producendo i blister.

Lo sviluppo industriale

Negli anni Ottanta, la società estende la propria attività attraverso una serie di acquisizioni, tra cui la società CMS (produttrice di macchine astucciatrici), Farmatic (attiva nella produzione di macchine opercolatrici), Pm System (azienda produttrice di macchine monodose). Nello stesso periodo, l'azienda consolidata a livello nazionale, inizia a promuovere i propri macchinari sul mercato estero, attraverso la costituzioni di filiali in Francia, Austria, Stati Uniti, Gran Bretagna e Germania.
Nel 1993 i gruppo conclude un importante accordo con la società cinese Omori, per la produzione e relativa distribuzione di macchine blisteratrici, entrando così sul mercato orientale.

Lo sbarco in Borsa e l'espansione internazionale

Nel 1995 la società fa il suo ingresso sul mercato telematico di Piazza Affari, quotandosi in Borsa. La società viene capitalizzata con lo scopo di finanziare l'espansione del gruppo a livello globale.
Il gruppo continua allora il lungo processo di espansione. Nel 1996 acquisisce la società bolognese BFB S.p.A. ed in seguito acquisisce la società Libra (leader nella produzione di apparecchiature per la sterilizzazione); a livello internazionale acquisisce il controllo dell'azienda indiana Precision Gears, la società cinese Edwards Tianli Pharmaceutical Systems (2008), diventando leader del settore a livello mondiale.

I principali dati economico finanziari

I.M.A. Industria Macchine Automatiche S.p.A. ha la propria sede principale a Bologna, precisamente a Ozzano dell'Emilia in Via Emilia, 428-442. Il gruppo conta 21 unità operative dislocate in Italia, Regno Unito, India, Cina e Stati Uniti, La forza lavoro è composta da circa 3.200 dipendenti di cui 1.200 dislocati nelle località estere.
Il gruppo I.M.A. S.p.A. guidato da Alberto Vacchi (presidente e CEO) è quotato alla Borsa valori di Milano, nel segmento STAR, con il simbolo IMA. IMA S.p.A. ha chiuso l'esercizio fiscale relativo all'anno 2013 con un fatturato pari a 760,90 milioni, in calo rispetto ai 734,3 milioni di euro del 2012, anno in cui erano incrementati. La crescita del gruppo è stata resa possibile grazie all'attività proveniente dal mercato estero.

Per maggiori informazioni: IMA

Nome società IMA
Paese Italia
Mercato FTSE ITALIA STAR
Settore PRODOTTI E SERVIZI INDUSTRIALI
Codice Alfa IMA
Codice Isin IT0001049623
Codice Reuters IMA.MI
Sito web società Link
Telefono +390516514111
Fax +390516514071
Sito web Investor Link
E-mail Investor E-mail
Indirizzo società Via Emilia 428-442, 40064 Ozzano dell'Emilia (BO)
Società revisione Reconta Ernst & Young S.p.A.
Azioni in circolazione 39.260.000
Capitale Sociale 20.415.200
Tipo Titolo Azioni ordinarie
Valore nominale € 0.52
Data di collocamento n.d.
Prezzo di collocamento n.d.
Ultimo dividendo € 2.0000
Tipo dividendo Ordinario
Data pagamento 22/05/2019
Ultima raccomandazione 18/03/2019
Emittente MEDIOBANCA
Raccomandazione Neutral
Target Price € 62.50
Andamento rating
 
Vacchi Marco
Vacchi Alberto
Malagoli Andrea
Vacchi Gianluca
Volta Valentina
Poggi Luca
Schiavina Maria Carla
Rolli Rita
Cataudella Stefano
Pecchioli Giovanni
Frugoni Paolo
Conti Cesare
Bonfiglioli Sonia
Schiavina Alessandra
Pinza Riccardo
Ferracini Federico
De Simone Roberta
Bolognese Giovanna
Schiavone Panni Francesco
Spagnol Elena
Lopam Fin SpA 57.00 %
31/12/2017 Variaz. % 31/12/2016
TOTALE RICAVI 1.444,70 8,34% 1.333,50
MARGINE OPERATIVO LORDO (EBITDA) 207,20 12,18% 184,70
MARGINE OPERATIVO NETTO (EBIT) 165,20 16,91% 141,30
RISULTATO ANTE IMPOSTE 150,50 0,94% 149,10
RISULTATO NETTO 99,40 -1,88% 101,30
POSIZIONE FINANZIARIA NETTA 50,00 -49,95% 99,90
PATRIMONIO NETTO 390,50 44,58% 270,10
CAPITALE INVESTITO 440,50 19,05% 370,00
Ultimo Aggiornamento: 23/08/2018







IMA accelera con dati 2018 e parole AD su guidance 2019

IMA, +2,4% a 59,95 euro, si riscatta dal rosso accusato in apertura di seduta e prende con decisione la via del rialzo, sostenuta dagli ottimi risultati 2018.

IMA accelera con dati 2018 e parole AD su guidance 2019

Borsa italiana sui massimi da fine settembre grazie ai bancari. FTSE MIB +0,71%

Borsa italiana sui massimi da fine settembre grazie ai bancari.

Borsa italiana sui massimi da fine settembre grazie ai bancari. FTSE MIB +0,71%

L'Angolo del Trader

Aquafil ha esteso venerdì il rialzo dopo il +6,33% del giorno precedente: il gruppo ha archiviato l'esercizio 2018 con risultati in crescita.

L'Angolo del Trader

IMA: proposto dividendo di 2,0 euro per azione

Il Consiglio di Amministrazione di IMA S.

IMA: proposto dividendo di 2,0 euro per azione

Appuntamenti societari di venerdì 15 Marzo 2019

Oggi in agenda 4Aim Sicaf: Cda Bilancio; Biesse: Cda Bilancio; Centrale Del Latte D'Italia: Cda Bilancio; Circle: Cda Bilancio; Clabo: Assemblea STR; Eurotech: Cda Bilancio; Fidia: Cda Bilancio; Ima: Cda Bilancio; Irce: Cda Bilancio; Longino & Cardenal: Cda Bilancio; Mondo Tv France: Cda Bilancio; Panariagroup: Cda Bilancio; Prismi: Cda Bilancio; Retelit: Cda Bilancio; Salini Impregilo: Cda Bilancio.

Appuntamenti societari di venerdì 15 Marzo 2019

Appuntamenti societari della settimana 11-15 Marzo 2019

Questa settimana in agenda.

Appuntamenti societari della settimana 11-15 Marzo 2019

L'Angolo del Trader

Risultati in chiaroscuro per Saipem nel 2018 e nel quarto trimestre.

L'Angolo del Trader

Piazza Affari migliore in Europa, bancari in evidenza. FTSE MIB +0,19%

Piazza Affari migliore in Europa, bancari in evidenza.

Piazza Affari migliore in Europa, bancari in evidenza. FTSE MIB +0,19%

IMA in rialzo con nuove acquisizioni

Sale IMA +3,0% dopo l'accordo per l'acquisto del 70% del capitale di Spreafico Automation (progettazione, produzione e commercializzazione di macchine automatiche per il riempimento e la preparazione delle capsule di caffè e prodotti solubili), e del 61,45% del capitale di Tecmar, con sede a Mar del Plata, Argentina (attiva nel mercato latino americano nella progettazione, produzione e commercializzazione di macchine automatiche per il confezionamento nei settori caffè e food).

IMA in rialzo con nuove acquisizioni

Borsa italiana limita le perdite grazie ai bancari. FTSE MIB -0,08%

Borsa italiana limita le perdite grazie ai bancari.

Borsa italiana limita le perdite grazie ai bancari. FTSE MIB -0,08%

IMA: siglato accordo per acquisizione 70% Spreafico Automation e 61,45% Tecmar S.A.

IMA ha sottoscritto un accordo per l'acquisto del 70% del capitale della società Spreafico Automation S.

IMA: siglato accordo per acquisizione 70% Spreafico Automation e 61,45% Tecmar S.A.
apk