PepsiCo

RSS

PepsiCo, società statunitense produttrice di soft drinks

PepsiCo Inc. (abbreviazione di Pepsi Company, dove il Co, come invece molti pensano, non è abbreviazione di Cola) è una multinazionale americana, attiva nel settore della produzione, della vendita (e del marketing) di bibite gassate e lisce.
Il gruppo è inoltre attivo nel comparto food, per quanto riguarda la produzione di merendine.
PepsiCo, oltre al proprio marchio, racchiude un’ampia gamma di firme famose del beverage, tra cui Gatorade, 7 Up, Tropicana (acquisita nel 1998), Frito-Lay, SoBe, Lay’s, Quaker Oats (acquistata nel 2001) e Naked.

La storia della società Pepsico

Le origini del gruppo risalgono al 1898, quando venne fondata per mano di Donald M. Kendall, la compagnia Pepsi Cola Company. Questa, nel 1965, mutò il proprio nome in PepsiCo (a seguito della fusione con Frito-Lay di Herman W. Lay). Nel corso degli anni, il gruppo, attestandosi progressivamente sul territorio mondiale, diventa proprietario di eccellenze del settore, quali KFC, Pizza Hut e Taco Bell; nel 1997, tuttavia, tali realtà passano sotto la direzione di Tricon Global Restaurants (attualmente denominato Yum! Brands Inc.).

Il prodotto Pepsi Cola

La società è legata indissolubilmente al proprio prodotto di punta: la Pepsi Cola, creata nel 1898 dal farmacista Caleb Bradham, nel Nord Carolina (USA). Bradham si concentra sulla composizione di una bibita dissetante e digestiva da distribuire su larga scala e, già nel 1903, la creazione del farmacista inizia ad essere conosciuta sul territorio.

Fin dal principio, le campagne pubblicitarie di Pepsi divengono celebri e portano il marchio (a seguito della Prima Guerra mondiale) ad esser conosciuto e distribuito in tutti gli Stati Uniti.
Dal 1930, PepsiCo penetra il mercato dell’America Latina e dell’allora Unione Sovietica, spostando il quartier generale del gruppo a Long Island. Da allora il marchio Pepsi entra ufficialmente in competizione con il marchio della già celebre Coca-Cola, in una battaglia che si combatterà soprattutto a livello di marketing e pubblicità.

Lo sviluppo di Pepsi e il conflitto con Coca-Cola

Il gruppo, che dal momento dell'attestazione inizierà un "conflitto" con Coca-Cola per la spartizione del mercato, è di fondazione posteriore rispetto alla celebre firma dal marchio rosso-bianco (fondata nel 1886), anch'essa proveniente dal mondo farmaceutico. Mentre Pepsi venne creata al fine di favorire la digestione, Coca-Cola si prefissava inizialmente di essere utilizzata come cura contro il mal di testa e la stanchezza (grazie alle proprietà della caffeina).

Nel corso della Grande Depressione, Pepsi avvia una nuova campagna commerciale volta a spiazzare la concorrenza, offrendo il doppio dei propri prodotti al medesimo prezzo di listino.
A seguito della Seconda Guerra mondiale, la società di bibite intensifica le proprie campagne pubblicitarie per via televisiva (anni ’50 e ’60), cambiando il metodo di comunicazione con la clientela. Modifica inoltre il packaging dei propri prodotti ed attua nuove strategie di distribuzione e vendita che la portano ad eguagliare (e minare) la leadership di Coca-Cola.

Nel 1963 la cola Pepsi arriva in Italia.

Nel corso degli anni ’80, Pepsi supera definitivamente Coca-Cola sul mercato statunitense dei soft drinks. Questo, grazie anche ad un consistente piano di investimento in testimonial d’eccellenza, quali, tra gli altri, Beyoncè, Ray Charles, Michael Jackson, Madonna, Britney Spears e Tina Turner.
Negli anni ’90 la Pepsi fa il suo ingresso sul mercato cinese, nell’Europa dell’est, in Messico e in Argentina.
Nel 2012 Pepsi ingaggia come sponsor della propria bibita gli One Direction e Katy Perry.

Curiosità

La società PepsiCo è stata oggetto di critiche alla luce di una presunta “pressione” esercitata dal gruppo in ambito politico e mediatico. L’azienda sarebbe stata, a detta dei critici, coinvolta nel progetto di finanziamento dei partiti statunitensi, con investimenti nel 2002 per oltre un milione di dollari.
La Pepsi Cola viene inoltre citata in una celebre canzone della cantante Lana Del Rey, intitolata, per l’appunto, Cola.

I principali dati finanziari

La società PepsiCo ha sede a Delaware, nel North Carolina ed è quotata alla Borsa di NY con il simbolo PEP.
Il gruppo, il cui slogan è “Performance with Purpose”, ha concluso l’esercizio inerente all’anno 2013 con ricavi pari a 66,415 miliardi di dollari, in crescita rispetto ai 65,492 mld del 2012. L’utile societario per l’anno 2013 si è attestato in leggera crescita a 6,74 miliardi di dollari.

Per maggiori informazioni: PEPSICO










A Wall Street scatta lo stop agli acquisti. Pesano Fed e T-Bond

Il primo dato macro di oggi ha superato le attese e ora si guarda ad un altro aggiornamento che sarà diffuso a breve. Tanti i titoli sotto la lente.

A Wall Street scatta lo stop agli acquisti. Pesano Fed e T-Bond

I nuovi Buy USA: focus su conti Pepsico e Top Picks di Barclays

Wall Street: una sintesi delle nuove note degli analisti sui titoli dei principali indici americani.

I nuovi Buy USA: focus su conti Pepsico e Top Picks di Barclays

Wall Street debole con focus su Cina-Usa. I titoli da seguire

Il mercato torna alla cautela dopo lo spunto positivo di ieri quando è rimasto indietro solo il Nasdaq Composite. Sotto la lente PepsiCo dopo i conti, ma si guarda anche ad altri titoli.

Wall Street debole con focus su Cina-Usa. I titoli da seguire

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

Wall Street conferma i suoi piani, PepsiCo sorseggia SodaStream

Dow Jones, shopping sulle azioni della Nike. Nyse, bene Estée Lauder dopo la trimestrale. Nasdaq, azioni SodaStream in rally su takeover PepsiCo. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street conferma i suoi piani, PepsiCo sorseggia SodaStream

Wall Street punta ad un altro segno più: i titoli da seguire

Per oggi non sono previsti dati macro di rilievo e l'attenzione è già rivolta ai negoziati Usa-Cina sul commercio e al simposio di Jacksone Hole. Diversi i titoli da monitorare oggi.

Wall Street punta ad un altro segno più: i titoli da seguire

15 dividendi che crescono con la precisione di un orologio

Azioni con un lungo track record di incrementi annuali del dividendo danno un senso di sicurezza che difficilmente si troverà altrove.

15 dividendi che crescono con la precisione di un orologio

A Wall Street ritorna il segno meno in avvio di settimana

Per oggi non sono previsti dati macro di rilievo, mentre è atteso l'annuncio relativo alel sanzioni degli Usa contro l'Iran. Da seguire Tyson Foods e PepsiCo.

A Wall Street ritorna il segno meno in avvio di settimana

Il mercato sconta Pepsi

L’azienda gode di un solido posizionamento all’interno dei settori beverage e snack. Il titolo potrebbe avere un ampio margine di apprezzamento e un dividend yield superiore al 3%.

Il mercato sconta Pepsi

PepsiCo presenta i conti trimestrali

PepsiCo, presente nell’indice S&P 500, ha alzato il velo sui conti trimestrali.

PepsiCo presenta i conti trimestrali

Wall Street cala il poker, bella come Ronaldo in rovesciata

Nyse, Chipotle Mexican Grill scivola sul downgrade di Mizuho. Bancari in rosso aspettando i conti trimestrali. Nasdaq, PepsiCo in denaro dopo trimestrale a due velocità. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street.

Wall Street cala il poker, bella come Ronaldo in rovesciata
apk