Pfizer

RSS

Pfizer, azienda biofarmaceutica statunitense

Pfizer. Inc. è la più grande società del mondo operante nel settore della ricerca, della produzione e della commercializzazione di farmaci.


Grafico interattivo NYSE:PFE offerto da TradingView

Pfizer, azienda biofarmaceutica statunitense

Pfizer Inc., è tra le maggiori industrie biofarmaceutiche al mondo, leader nella salute dell'uomo e nella cura in campo animale. L'industria statunitense è attiva nel comparto sanitario ed è impegnata nello sviluppo e nella ricerca di nuovi farmaci. Pfizer si occupa della produzione dei prodotti farmaceutici che vengono commercializzati in tutto il mondo.

Le linee di farmaci trattate dalla società statunitense, comprendono diverse aree terapeutiche, spaziando da quella dermatologica, anti infettiva, urologica, respiratoria, cardiovascolare, oncologica ai vaccini ed ai trapianti.

Le origini

La società affonda le sue radici nella Brooklyn del 1849, quando i due imprenditori tedeschi, i cugini Charles Pfizer e Charles Erhart, aprirono un’azienda di prodotti chimici, la Charles Pfizer and Company.

Charles Pfizer e Charles Erhardt

Negli anni 1840 il chimico Charles Pfizer (Ludwigburg,1824 - Newport,1906) e suo cugino Charles Erhardt, che era un confetturiere, abbandonarono la loro città natale di Ludwigburg in Germania, per trasferirsi oltreoceano. I due giovani tedeschi iniziarono la loro attività imprenditoriale, costituendo l'azienda di prodotti chimici, grazie ad un prestito di 2.500 dollari.

il primo prodotto farmacologico di Pfizer

Il loro primo prodotto farmacologico furono le caramelle di santonina. La santonina veniva usata per eliminare i vermi intestinali, un disturbo comune in quel periodo. L'antiparassitario intestinale della Pfizer, riscosse un immediato successo e questo grazie ad alcune modifiche chimiche, che lo hanno reso dolce ed appetibile.

Lo sviluppo

In campo produttivo l'azienda non ha continuato la strada intrapresa anni prima della vendita di medicamenti sotto forma di pastiglie, bensì si è dedicata alla produzione di prodotti chimici come lo iodio, per passare successivamente all'acido tartarico (1862) e quello citrico (1880).

In seguito alla morte di Charles Erhart, avvenuta nel 1891, l'azienda viene totalmente acquisita dal cugino e cofondatore Charles Pfizer, che la guiderà fino al 1906, anno della sua scomparsa.

Nel 1906 le redini dell'azienda passano al terzo genito di Charles Pfizer, Emile Pfizer (1866-1941). Emile Pfizer resterà a capo dell'azienda fino al 1941, anno della sua scomparsa.

L'espansione: dalla chimica alla ricerca di produzione internazionale

Dopo la seconda guerra mondiale, la società ormai radicata sul territorio domiciliare da avvio al lungo processo di internazionalizzazione. Nel 1951 vengono inaugurate le nuove filiali in Brasile, Canada, Inghilterra, Belgio, ed altre nazioni.

Dal 1960 al 1964 il colosso farmaceutico, in continua espansione, ha portato a termine l'acquisizione di ben 14 aziende produttrici di vitamine, antibiotici e prodotti chimici, per un costo totale di circa 130 milioni di dollari, trasformandosi in una delle principali realtà del settore farmaceutico al mondo.

Pfizer in Italia

Nel 1955 la società statunitense ha aperto la propria succursale in Italia. Attualmente l'azienda ha la propria sede nella città capitolina e tre stabilimenti produttivi siti ad Ascoli Piceno, Catania ed Aprilia. Pfizer Italia impiega circa 3.000 dipendenti.

L'acquisizione della connazionale Wyeth Ayerst Laboratories

Nel 2009 il colosso farmaceutico ha portato a termine l'accordo di fusione per incorporazione della casa farmaceutica statunitense Wyeth Ayerst Laboratories, per 68 miliardi di dollari.

I principali dati economico finanziari di Pfizer

La casa farmaceutica ha la propria sede principale negli Stati Uniti a New York. Pfizer è presente in oltre 150 nazioni con uffici e siti di ricerca. La forza lavoro è composta da circa 77.700 dipendenti, dislocati nei vari paesi.

Pfizer è quotata alla Borsa valori di New York. Il titolo viene scambiato sull'indice Dow Jones, con il simbolo PFE.

La multinazionale ha chiuso l'esercizio relativo all'anno 2013 con ricavi pari a 51,584 miliardi di dollari, in calo rispetto all'esercizio precedente, dove il fatturato si è assestato a 54,657 miliardi di dollari.

Per maggiori informazioni: PFIZER

Nome società PFIZER
Paese USA
Mercato DOW JONES
Settore TECNOLOGIA
Codice Alfa PFE
Codice Isin US7170811035
Codice Reuters PFE
Sito web società Link
Telefono 212-733-2323
Fax
Sito web Investor Link
E-mail Investor E-mail
Indirizzo società 235 East 42nd Street New York, NY 10017 United States
Società revisione Smith Barney Inc.
Azioni in circolazione 2.147.483.647
Capitale Sociale n.d.
Tipo Titolo Azioni ordinarie
Valore nominale
Data di collocamento n.d.
Prezzo di collocamento n.d.
Ultimo dividendo n.d.
Tipo dividendo n.d.
Data pagamento n.d.
Ultima raccomandazione 08/02/2013
Emittente CREDIT SUISSE
Raccomandazione Neutral
Target Price € 29.00
Andamento rating
 
Ultimo Aggiornamento: 15/12/2014

L'agenda del trader: strategie e spunti per le prossime 24 ore

La serie di risultati positivi che durava ormai da quattro sedute si è interrotta proprio ieri quando a causa delle tensioni per la guerra commerciale inaspritasi, le borse europee hanno subito un drastico calo.

L'agenda del trader: strategie e spunti per le prossime 24 ore







3 titoli con dividendi oltre il 3%

Chi investe in dividendi in modo intelligente sa anche che bisogna sempre considerare i fondamentali sottostanti per assicurarsi che possano supportare il dividendo stesso.

3 titoli con dividendi oltre il 3%

Wall Street evita guai peggiori, fiato sospeso da Cupertino

Dow Jones, vendite sui titoli farmaceutici. Nasdaq, Apple in denaro aspettando i conti. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, e le trimestrali dell'1 maggio 2018 a mercati chiusi.

Wall Street evita guai peggiori, fiato sospeso da Cupertino

Wall Street alla prova del fuoco: Apple, Pfizer e Merck al varco

Fusione Sprint e T-Mobile US bocciata a Wall Street. Allergan perde quota dopo i conti. Le trimestrali dell'1 maggio 2018. I titoli ed i temi caldi sulla piazza azionaria di Wall Street, e le trimestrali dell'1 maggio 2018.

Wall Street alla prova del fuoco: Apple, Pfizer e Merck al varco

Piazza Affari resta sui top, ma occhio al mese di maggio!

Il Ftse Mib rimane ancora ai massimi dell'anno, senza produrre per ora accelerazioni al rialzo. I market movers per la prima seduta di maggio.

Piazza Affari resta sui top, ma occhio al mese di maggio!

Ottava carica di eventi: ecco a cosa guarderanno gli investitori

Settimana piuttosto impegnativa per le Borse che, oltre all'evento chiave di mercoledì con la Fed, dovranno fare i conti con numerosi market movers su vari fronti.

Ottava carica di eventi: ecco a cosa guarderanno gli investitori

Top news

-

Top news

Wall Street si spinge ancora in avanti prima del week-end

La giornata odierna non sarà scandita da alcun dato macro di rilievo, ma si guarderà ai discorsi di alcuni membri della Fed. Diversi i titoli da seguire.

Wall Street si spinge ancora in avanti prima del week-end

3 grandi dividendi da comprare a prezzo da saldo

Quando il mercato arretra non tutti sono contenti. A meno che non si aspetti questo tipo di occasioni per fare shopping e magari trovarsi in portafoglio qualche buon nome da dividendo a prezzo di saldo.

3 grandi dividendi da comprare a prezzo da saldo

A Wall Street vendite in aumento dopo sell-off sui bond

Negativa l'intonazione del mercato in attesa di alcuni dati macro che saranno diffusi prima e dopo l'avvio degli scambi. Da seguire McDonald's e Pfizer.

A Wall Street vendite in aumento dopo sell-off sui bond

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

I titoli e i temi che potrebbero contribuire ad animare la sessione odierna sui mercati finanziari internazionali.

Borsa e Finanza: Titoli e temi in movimento

Piazza Affari deve caricare più munizioni per l'attacco decisivo

Il Ftse Mib ha provato nuovamente a mettere sotto pressione area 24.000, da cui però è stato respinto senza registare cali accentuati. I market movers di domani.

Piazza Affari deve caricare più munizioni per l'attacco decisivo
apk