Saipem

RSS

Saipem, società italiana di perforazione e montaggi

La società Saipem S.p.A., acronimo di Società Anonima Italiana Perforazioni e Montaggi, appartiene al gruppo ENI ed opera nel settore petrolifero come prestatrice di servizi e realizzatrice di infrastrutture (offshore ed onshore). Tra le mansioni principali svolte, vi sono quelle rivolte alla ricerca di giacimenti di idrocarburi, alla costruzione di oleodotti e gasdotti e alla perforazione e realizzazione di nuovi pozzi petroliferi.
Nella realizzazione dei prepari impianti, Saipem opera per mezzo di società controllate, tra cui: Sonsub, Intermare sarda e Moss Maritime.

Le origini di Saipem

Il gruppo Saipem (la cui denominazione arriverà solo successivamente) nasce nel primo dopo Guerra, in concomitanza con l’arrivo in Agip di Enrico Mattei, all’epoca a capo di ENI, l’Ente Nazionale Idrocarburi. Il consolidamento di Saipem sul territorio inizia con l’esplorazione delle pianure lombarde. Tramite la società Snam, attiva nel trasporto e vendita di gas metano, acquisita da Agip nel 1949, Saipem consolida le proprie infrastrutture territoriali.
Nel 1954 ha inizio la costruzione dell’oleodotto in Egitto, lungo 145 km e in consorzio con un secondo costruttore. Tale progetto da visibilità alla società, che, nel 1956, a seguito della costituzione della società Snam Montaggi (scorporata da Snam) con la privata SAIP (attiva nel settore della perforazione), acquisisce la denominazione ufficiale di Saipem.

Gli sviluppi recenti

Nel 2008 Saipem incorpora la controllata Snamprogetti (acquisita nel 2006), presente a livello onshore ed attiva in progetti su terra.

Attualmente (ottobre 2014) l’azionista di riferimento per il gruppo ENI S.p.A. è del Ministero dell’Economie e delle Finanze (che possiede il 3,934% direttamente ed il 26,369% indirettamente, tramite la Cassa Depositi e Prestiti). La composizione di Saipem è a sua volta strutturata in:
- ENI S.p.A.: 42,93%
- Dodge & Cox: 5,045%
- Massachussetts Financial Services Company: 2,016%

Il gruppo è oggi attivo in 5 continenti, in Europa, nelle Americhe (tra cui, oltre agli Stati Uniti, in Argentina, Brasile, Canada, Messico, Perù e Venezuela), nel CSI (Astrakhan, Azerbaijan, Georgia, Kazakhstan, Russia), in Africa, in Medio Oriente e in Estremo Oriente (Australia, Cina, India, Indonesia, Malesia, Singapore, Thailandia).

Per info: SAIPEM



Decisa reazione venerdì per Saipem dopo accordo Opec

Decisa reazione venerdì per Saipem dal test dei minimi di 3,66 euro.

Decisa reazione venerdì per Saipem dopo accordo Opec

Borse: Wall Street rovina tutto

Piazza Affari sorretta dai titoli petroliferi e le utilities. Bene ancora Campari. Scendono i bancari. Sempre giù Buzzi ed Stm.

Borse: Wall Street rovina tutto

Piazza Affari positiva con i petroliferi. FTSE MIB +0,53%

Piazza Affari positiva con i petroliferi.

Piazza Affari positiva con i petroliferi. FTSE MIB +0,53%

Trading mordi e fuggi: Saipem

Trading long/short Azioni Ftse MIB, Trading System ShoTrading Azioni (operatività di breve-brevissimo periodo).

Trading mordi e fuggi: Saipem

L'Opec taglia la produzione, Saipem ringrazia e sale

Deciso balzo in avanti per Saipem trascinata dal rialzo del greggio dai minimi della mattinata: il future febbraio sul Brent è arrivato a segnare 62,70 $/barile (da 59,10 circa), il future gennaio sul WTI recuper in area 53,55 $/barile (da 50,60 circa).

L'Opec taglia la produzione, Saipem ringrazia e sale

Petroliferi e greggio in accelerazione dopo taglio OPEC

Petroliferi in accelerazione (Saipem +7,0%, Eni +3,2%, Tenaris +2,5%) in scia al balzo del greggio dai minimi della mattinata: il future febbraio sul Brent segna 62,90 $/barile (da 59,10 circa), il future gennaio sul WTI segna 53,65 $/barile (da 50,60 circa).

Petroliferi e greggio in accelerazione dopo taglio OPEC

Piazza Affari tonica, brillano i petroliferi dopo taglio OPEC. FTSE MIB +1,37%

Piazza Affari tonica, brillano i petroliferi dopo taglio OPEC.

Piazza Affari tonica, brillano i petroliferi dopo taglio OPEC. FTSE MIB +1,37%

Saipem in asta di volatilità, teorico +5,65%

Saipem in asta di volatilità, teorico +5,65%.

Saipem in asta di volatilità, teorico +5,65%

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli .

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli

Le Borse precipitano, si salvi chi può

Non si salva nessuno, Finecobank, Saipem e Diasorin perdono oltre sei punti percentuali, male il comparto bancario.

Le Borse precipitano, si salvi chi può

Forte ribasso a Piazza Affari, mercati azionari sotto tiro. FTSE MIB -3,54%

Forte ribasso a Piazza Affari, mercati azionari sotto tiro.

Forte ribasso a Piazza Affari, mercati azionari sotto tiro. FTSE MIB -3,54%

Prezzi del petrolio ancora in netto calo

Prezzi del greggio in forte ripiegamento nei mercati internazionali.

Prezzi del petrolio ancora in netto calo

Piazza Affari in netto ribasso, clima difficile sui mercati. FTSE MIB -2,70%

Piazza Affari in netto ribasso, clima difficile sui mercati.

Piazza Affari in netto ribasso, clima difficile sui mercati. FTSE MIB -2,70%

Petroliferi e greggio in forte ribasso: Trump contro il taglio OPEC

Petroliferi (Saipem -5,1%, Tenaris -3,5%, Eni -2,5%) in netta flessione con il calo del greggio a ridosso dei minimi da ottobre 2017 toccati alla fine della scorsa settimana: Il future febbraio sul Brent segna 58,65 $/barile (minimo a 57,80 circa), il future gennaio sul WTI segna 50,50 $/barile (minimo a 49,50 circa).

Petroliferi e greggio in forte ribasso: Trump contro il taglio OPEC

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli.

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli

Saipem coopta nel board Pierfrancesco Latini

Il Consiglio di Amministrazione di Saipem, acquisite le valutazioni del Comitato per la Remunerazione e le Nomine e con l'approvazione del Collegio Sindacale, ha nominato il 5 dicembre 2018 all'unanimità per cooptazione, ai sensi dell'art.

Saipem coopta nel board Pierfrancesco Latini
apk