Saipem

RSS

Saipem, società italiana di perforazione e montaggi

La società Saipem S.p.A., acronimo di Società Anonima Italiana Perforazioni e Montaggi, appartiene al gruppo ENI ed opera nel settore petrolifero come prestatrice di servizi e realizzatrice di infrastrutture (offshore ed onshore). Tra le mansioni principali svolte, vi sono quelle rivolte alla ricerca di giacimenti di idrocarburi, alla costruzione di oleodotti e gasdotti e alla perforazione e realizzazione di nuovi pozzi petroliferi.
Nella realizzazione dei prepari impianti, Saipem opera per mezzo di società controllate, tra cui: Sonsub, Intermare sarda e Moss Maritime.

Le origini di Saipem

Il gruppo Saipem (la cui denominazione arriverà solo successivamente) nasce nel primo dopo Guerra, in concomitanza con l’arrivo in Agip di Enrico Mattei, all’epoca a capo di ENI, l’Ente Nazionale Idrocarburi. Il consolidamento di Saipem sul territorio inizia con l’esplorazione delle pianure lombarde. Tramite la società Snam, attiva nel trasporto e vendita di gas metano, acquisita da Agip nel 1949, Saipem consolida le proprie infrastrutture territoriali.
Nel 1954 ha inizio la costruzione dell’oleodotto in Egitto, lungo 145 km e in consorzio con un secondo costruttore. Tale progetto da visibilità alla società, che, nel 1956, a seguito della costituzione della società Snam Montaggi (scorporata da Snam) con la privata SAIP (attiva nel settore della perforazione), acquisisce la denominazione ufficiale di Saipem.

Gli sviluppi recenti

Nel 2008 Saipem incorpora la controllata Snamprogetti (acquisita nel 2006), presente a livello onshore ed attiva in progetti su terra.

Attualmente (ottobre 2014) l’azionista di riferimento per il gruppo ENI S.p.A. è del Ministero dell’Economie e delle Finanze (che possiede il 3,934% direttamente ed il 26,369% indirettamente, tramite la Cassa Depositi e Prestiti). La composizione di Saipem è a sua volta strutturata in:
- ENI S.p.A.: 42,93%
- Dodge & Cox: 5,045%
- Massachussetts Financial Services Company: 2,016%

Il gruppo è oggi attivo in 5 continenti, in Europa, nelle Americhe (tra cui, oltre agli Stati Uniti, in Argentina, Brasile, Canada, Messico, Perù e Venezuela), nel CSI (Astrakhan, Azerbaijan, Georgia, Kazakhstan, Russia), in Africa, in Medio Oriente e in Estremo Oriente (Australia, Cina, India, Indonesia, Malesia, Singapore, Thailandia).

Per info: SAIPEM



Saipem verso i nostri target

Non si fermano gli acquisti sul titolo SAIPEM lanciato verso le prossime resistenze

Saipem verso i nostri target

Top news

-

Top news

Il Punto sui Mercati

Piazza Affari poco mossa nonostante la revisione al ribasso del Pil italiano da parte dell'Ocse.

Il Punto sui Mercati

Petrolio giù, ma titoli oil in rialzo: tanti i buy da cavalcare

In attesa del report sulle scorte strategiche Usa l'oro nero perde terreno, ma i titoli del comparto a Piazza Affari non ne risentono. Le banche d'affari segnalano diverse opportunità: i titoli su cui puntare ora.

Petrolio giù, ma titoli oil in rialzo: tanti i buy da cavalcare

Saipem senza freni: incassa un altro Buy e sale a +45% YTD

Ftse Mib: Saipem torna a correre grazie alla nuova promozione di un broker in scia ai conti del 2018.

Saipem senza freni: incassa un altro Buy e sale a +45% YTD

Saipem: Kepler Cheuvreux migliora valutazioni

Saipem +2,1% a 4,7460 euro.

Saipem: Kepler Cheuvreux migliora valutazioni

Saipem in allungo verso il top di fine ottobre

Prosegue reazione di Saipem (+2,11%) che si allontana dalla ex resistenza in area 4,35 (quota pari al 50% di ritracciamento del ribasso dal top di ottobre), nonostante i segnali di ipercomprato presenti sull'RSI a 14 sedute, e getta le basi per un allungo verso i 4,90 euro, massimo di fine ottobre.

Saipem in allungo verso il top di fine ottobre

Borsa italiana poco mossa. Prysmian in netto calo dopo dati 2018. FTSE MIB +0,02%

Borsa italiana poco mossa.

Borsa italiana poco mossa. Prysmian in netto calo dopo dati 2018. FTSE MIB +0,02%

Borse positive, ma regna la cautela

Svetta nuovamente Telecom. Continua il momento magico di Saipem ed Azimut. Enel ritocca il massimo storico. Crolla Campari dopo i conti.

Borse positive, ma regna la cautela

Ftse Mib: rialzo quasi finito. Quando comprare e quali titoli

Non ci sono le condizioni perchè l'indice prosegua in salita secondo i ritmi seguiti fino ad ora: attesa una flessione dei corsi, ma nessun crollo. La view di Angelo Ciavarella.

Ftse Mib: rialzo quasi finito. Quando comprare e quali titoli

Piazza Affari resta a galla, incerte le altre Borse. Bene TIM

Sul mercato domestico pesante Campari in attesa dei conti del 2018 e allo stesso appuntamento sarà chiamato Amplifon. Male Moncler dopo un downgrade, ancora su Saipem.

Piazza Affari resta a galla, incerte le altre Borse. Bene TIM

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli.

Ftse Mib, l'analisi dei singoli titoli

Piazza Affari: nessun segnale al ribasso. I titoli buy e sell

Il Ftse Mib stupisce per la costanza e verticalità di azione, ma è sicuramente long e può continuare la sua ascesa verso il prossimo target. L'analisi e le strategie di Pietro Paciello.

Piazza Affari: nessun segnale al ribasso. I titoli buy e sell

Ftse Mib: spunti di trading. ENI e Saipem sotto la lente

Ancora un rialzo per il Ftse Mib che sembra però mostrare qualche incertezza a contatto con l'area dei 20.800/20.850. L'analisi di ENI e Saipem.

Ftse Mib: spunti di trading. ENI e Saipem sotto la lente

Borse: prudente ma positiva l’Europa mentre Wall Street frana

Molto bene Amplifon. Continua la risalita di Saipem, Azimut, Ferrari, Moncler, Finecobank e Tenaris. Sul fondo Malissimo Brembo dopo i conti.

Borse: prudente ma positiva l’Europa mentre Wall Street frana

Piazza Affari poco sopra la parità. Brilla Amplifon, Brembo in calo. FTSE MIB +0,11%

Piazza Affari poco sopra la parità.

Piazza Affari poco sopra la parità. Brilla Amplifon, Brembo in calo. FTSE MIB +0,11%
apk