Saipem

RSS

Saipem, società italiana di perforazione e montaggi

La società Saipem S.p.A., acronimo di Società Anonima Italiana Perforazioni e Montaggi, appartiene al gruppo ENI ed opera nel settore petrolifero come prestatrice di servizi e realizzatrice di infrastrutture (offshore ed onshore). Tra le mansioni principali svolte, vi sono quelle rivolte alla ricerca di giacimenti di idrocarburi, alla costruzione di oleodotti e gasdotti e alla perforazione e realizzazione di nuovi pozzi petroliferi.
Nella realizzazione dei prepari impianti, Saipem opera per mezzo di società controllate, tra cui: Sonsub, Intermare sarda e Moss Maritime.

Le origini di Saipem

Il gruppo Saipem (la cui denominazione arriverà solo successivamente) nasce nel primo dopo Guerra, in concomitanza con l’arrivo in Agip di Enrico Mattei, all’epoca a capo di ENI, l’Ente Nazionale Idrocarburi. Il consolidamento di Saipem sul territorio inizia con l’esplorazione delle pianure lombarde. Tramite la società Snam, attiva nel trasporto e vendita di gas metano, acquisita da Agip nel 1949, Saipem consolida le proprie infrastrutture territoriali.
Nel 1954 ha inizio la costruzione dell’oleodotto in Egitto, lungo 145 km e in consorzio con un secondo costruttore. Tale progetto da visibilità alla società, che, nel 1956, a seguito della costituzione della società Snam Montaggi (scorporata da Snam) con la privata SAIP (attiva nel settore della perforazione), acquisisce la denominazione ufficiale di Saipem.

Gli sviluppi recenti

Nel 2008 Saipem incorpora la controllata Snamprogetti (acquisita nel 2006), presente a livello onshore ed attiva in progetti su terra.

Attualmente (ottobre 2014) l’azionista di riferimento per il gruppo ENI S.p.A. è del Ministero dell’Economie e delle Finanze (che possiede il 3,934% direttamente ed il 26,369% indirettamente, tramite la Cassa Depositi e Prestiti). La composizione di Saipem è a sua volta strutturata in:
- ENI S.p.A.: 42,93%
- Dodge & Cox: 5,045%
- Massachussetts Financial Services Company: 2,016%

Il gruppo è oggi attivo in 5 continenti, in Europa, nelle Americhe (tra cui, oltre agli Stati Uniti, in Argentina, Brasile, Canada, Messico, Perù e Venezuela), nel CSI (Astrakhan, Azerbaijan, Georgia, Kazakhstan, Russia), in Africa, in Medio Oriente e in Estremo Oriente (Australia, Cina, India, Indonesia, Malesia, Singapore, Thailandia).

Per info: SAIPEM



Borsa Italiana in rosso, vendite diffuse e spread in rialzo

Borsa Italiana chiude l'ultima seduta di questa ottava con forti perdite nel contesto di mercati azionari orientati al ribasso dai rinnovati timori di una guerra commerciale globale.

Borsa Italiana in rosso, vendite diffuse e spread in rialzo

Borsa Italiana in calo, torna la paura delle guerre commerciali

Nel pomeriggio l'azionario italiano perde ancora quota nel contesto di mercati europei spinti al ribasso dai rinnovati timori di una guerra commerciale globale.

Borsa Italiana in calo, torna la paura delle guerre commerciali

Piazza Affari torna a soffrire

Ancora giù i titoli bancari, molti sul minimo dell'anno. Maglia nera a Tenaris per le difficoltà argentine. Ottima seduta per Brembo, bene anche Saipem.

Piazza Affari torna a soffrire

Seduta difficile per Piazza Affari, banche in profondo rosso

Torna a perdere quota l'azionario italiano dopo un fragile tentativo di recupero e a fronte di mercati europei e statunitensi orientati al ribasso in un clima di risk off che ha incoraggiato beni rifugio come lo yen, il dollaro o il Bund tedesco (ma non l'oro che sembra subire gli effetti dell'apprezzamento del biglietto verde).

Seduta difficile per Piazza Affari, banche in profondo rosso

Petrolio ancora in rialzo, ma il settore soffre a Milano

Accelerano ancora al rialzo i prezzi del greggio nei mercati internazionali mentre si consolida l'uscita del petrolio iraniano dal mercato in vista della sanzioni Usa del prossimo novembre che sembrano avere avuto la meglio sulle posizioni dissenzienti dell'Europa.

Petrolio ancora in rialzo, ma il settore soffre a Milano

Piazza Affari: i titoli più importanti della giornata

I mercati italiani ed europei sono circondati da una serie di venti contrari e di incertezze diffuse.

Piazza Affari: i titoli più importanti della giornata

Borsa Italiana in rosso, vendite diffuse su banche e finanziari

Torna a perdere quota l'azionario italiano dopo un fragile tentativo di recupero e a fronte di mercati europei orientati al ribasso.

Borsa Italiana in rosso, vendite diffuse su banche e finanziari

Borse giù in attesa di novità sul commercio: sale ancora Ferrari

Sul mercato domestico è sotto pressione Tenaris, mentre sale in controtendenza Saipem. In rosso le banche dopo il monito di Moody's.

Borse giù in attesa di novità sul commercio: sale ancora Ferrari

Borsa Italiana in rialzo: in rimonta le banche, brilla Ferrari

In deciso recupero l'azionario italiano che, in chiusura di seduta, si allinea alle performance positive dei mercati europei e statunitensi.

Borsa Italiana in rialzo: in rimonta le banche, brilla Ferrari

Petrolio, prezzi in accelerazione dopo i dati Usa

Accelerano al rialzo i prezzi del petrolio dopo la pubblicazioni di dati sulle scorte USA migliori delle attese.

Petrolio, prezzi in accelerazione dopo i dati Usa

Petrolio in rialzo, andamento cauto per i titoli del settore

Tornano gli acquisti sul petrolio nei mercati internazionali.

Petrolio in rialzo, andamento cauto per i titoli del settore

Piazza Affari migliore in Europa: bene FCA e industriali. FTSE MIB +0,65%

Piazza Affari migliore in Europa: bene FCA e industriali.

Piazza Affari migliore in Europa: bene FCA e industriali. FTSE MIB +0,65%

Piazza Affari positiva: brillano FCA e Juventus. FTSE MIB +0,64%

Piazza Affari positiva: brillano FCA e Juventus.

Piazza Affari positiva: brillano FCA e Juventus. FTSE MIB +0,64%

Petroliferi in verde, greggio sui massimi di periodo

Petroliferi in verde grazie al greggio che sale sui massimi di periodo (dall'8 agosto per il WTI, da fine luglio per il Brent): i future ottobre 2018 segnano per il Brent 75,25 $/barile, per il WTI segna 68,40 $/barile.

Petroliferi in verde, greggio sui massimi di periodo

Borsa italiana positiva con Atlantia, FCA e bancari. FTSE MIB +0,44%

Borsa italiana positiva con Atlantia, FCA e bancari.

Borsa italiana positiva con Atlantia, FCA e bancari. FTSE MIB +0,44%

Piazza Affari in calo con Moody's e spread: in rosso bancari, utility, petroliferi e Telecom. FTSE MIB -0,44%

Piazza Affari in calo con Moody's e spread: in rosso bancari, utility, petroliferi e Telecom.

Piazza Affari in calo con Moody's e spread: in rosso bancari, utility, petroliferi e Telecom. FTSE MIB -0,44%
apk