Prima pubblicazione riguardante l'analisi tecnica di Bitcoin. A questa seguiranno anche altre relative alle Altcoin, ma per il momento concentriamoci sul Re e sulla recente discesa del prezzo dopo aver bucato il supporto della big wedge dove avrebbe dovuto rimbalzare per dar seguito ad un eventuale bullish momentum. Ciò non cambia il fatto che Bitcoin ricoprirà un ruolo fondamentale durante la prossima recessione, date le sue caratteristiche in contrasto col denaro fiat e la manipolabilità arbitraria di quest'ultimo. Quello che credo scoprirete qui saranno alcune idee e opinioni che hanno il potenziale di far prendere a trader, investitori e curiosi decisioni più convinte e in un contesto meno incerto possibile. Ovviamente stiamo parlando di idee personali ed analisi secondo il mio giudizio, di conseguenza non rappresentano affatto un invito automatico all'azione. Cerco di norma di fornire un background quanto più completo possibile per permettere anche ad altri di trovare la propria strada laddove c'è nebbia.

Iniziamo quindi con il weekly chart di Bitcoin.

Qui possiamo vedere dove il prezzo di Bitcoin potrebbe finire in seguito alla correzione entrata in scena dopo il movimento importante dell'anno scorso. Il primo movimento possiamo vederlo dal grafico è avvenuto nel 2013, quando il prezzo è passato da circa $150 a oltre $1,000. Cos'è successo dopo? Una lunga correzione che è durata per l'intero 2014.