Quando il Bitcoin scende un gradino è il momento di capire se dietro ci sono le mani forti o soltanto una speculazione.

In questo momento il Bitcoin sta testando di nuovo un conosciuto vecchio supporto il quale è stato uno dei livelli più bersagliati volumetricamente da diventare una celebrità.

Ma l'oro digitale conserva il proprio interesse a rimanere fiero dei suoi obiettivi e per ora si limità a sfiorare tale livello ed attendere l'iniezione di liquidità tanto attesa.

Rimane il target sui 9300$ per una visione rialzista che diventerebbe reale con la rottura sui 8500$, forte livello statico di lungo periodo.

Segnale importante dal livello 8200$, che fa parte di una zona di confluenza importante, quella del 50% del ritracciamento di Fibonacci del lungo periodo con il livello statico in linea con il 61% di Fibonacci del breve periodo: l'indicazione di una staticità che potrebbe portare ad un rimbalzo sul supporto statico avvalorato da un fine ciclo di medio periodo.  

Ma il prezzo potrebbe tornare a 7500$?

Le medie mobili ci indicano una continuazione di trend ribassista che potrebbe tornare a testare livelli più bassi, ma questa tendena non è supportata dal Rsi a 9 periodi che invece indica una forza vicina ad un ipercomprato segnale di esaustivit del movimento.

Conoscendo però la forte volatilità di Bitcoin non possiamo escludere un test a 7500$ che sotto gli 8200$ rappresenta un livello di sicuro approdo del movimento.