Eur/Gbp: La svolta soft dei negoziati per la Brexit hanno messo in ginocchio il governo May e ora il rischio di una lotta intestina per la leadership tra i Tories è decisamente concreto. Le dimissioni del ministro della Brexit, David Davis, e soprattutto quelle del ministro degli esteri, Boris Johnson, hanno fatto precipitare la situazione anche se la reazione del mercato è stata tutto sommato contenuta, con la sterlina che ha perso una figura dopo le dimissioni di Johnson per poi riprendersi. Dal voto Brexit, la valuta britannica è scesa del 10,9%. Da inizio 2018 è scesa dell’1,8%. Di certo uno scenario di crescente incertezza interna e sul fronte negoziati con l’UE potrebbe alimentare turbolenze sulla sterlina. Per chiedere una mozione di sfiducia al governo May servirebbe il voto di 48 dei 316 parlamentari conservatori. I numeri ci sono, ma la May sembrerebbe avere ancora dalla sua il sostegno della maggioranza del partito.

PRODOTTO SOTTOSTANTE CODICE ISIN SCADENZA

MINI LONG EUR/GBP NL0012669568 18/12/2020