L'attenzione degli operatori è tutta rivolta all'Italia, in piena crisi politica. Ieri sera il capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha detto no al governo Lega-M5S per la candidatura di Paolo Savona, economista euroscettico, come ministro delle Finanze. Mattarella ha convocato per questa mattina al Quirinale Carlo Cottarelli per conferirgli l'incarico di formare un governo istituzionale/neutro, che guidi il paese fino alle prossime elezioni che dovrebbero tenersi a settembre. In questo clima, Piazza Affari dovrebbe aprire in rialzo. Attenzione anche all'obbligazionario, con il Tesoro che emette CTz e BTp indicizzati all'inflazione dell'area euro per massimi 3 miliardi di euro.