CFD TRADING

RSS

Sezione dedicata al mondo dei contratti per differenza o CFD e alle news realizzati dagli uffici studi dei principali operatori del settore, dagli istituzionali e dai gestori. Tutti quelli che sono interessati a questi strumenti flessibili e a basso costo con cui fare trading su azioni, indici, valute, materie prime e obbligazionario troveranno importanti notizie e informazioni.



L’oro paga le parole di Fed e Boj

Ci risiamo. Torna ad apprezzarsi il biglietto verde dopo il meeting della Fed e a farne le spese sono soprattutto le commodity. Di Vincenzo Longo – Market Analyst IG

L’oro paga le parole di Fed e Boj

PIL USA brillante nel terzo trimestre ma i consumi non brillano

Dati positivi per la crescita dell’economia statunitense nel terzo trimestre del 2014, che danno continuità alle ottime cifre registrate nel trimestre precedente (+4,6% a/a).

PIL USA brillante nel terzo trimestre ma i consumi non brillano

FCA-Ferrari: è spin off. Ora il cavallino può galoppare liberame

FCA mette le mani al gioiello del gruppo. Nel primo Cda fuori dal Lingotto sono arrivate le decisioni storiche per Fiat Chrysler Automobiles (FCA).

FCA-Ferrari: è spin off. Ora il cavallino può galoppare liberame

Modalità Fed on, forte deprezzamento per corona svedese e rublo

Prosegue la marcia di recupero di Wall Street nonostante i dati macro odierni abbiano mostrato luci ed ombre. Gli ordini di beni durevoli a settembre hanno mostrato una flessione inattesa dell’1,3% rispetto al mese precedente.

Modalità Fed on, forte deprezzamento per corona svedese e rublo

Borse, cautela in attesa degli stress test, a Milano MPS vola

Rimangono in timido rialzo i listini statunitensi nonostante i dati deludenti sul mercato immobiliare.

Borse, cautela in attesa degli stress test, a Milano MPS vola

Sale la febbre in borsa, cambia l'asset allocation dei gestori

Chiudono lontano dai minimi di seduta gli indici azionari europei dopo l’apertura di Wall Street. Milano si difende con un -1,2%, mentre Lisbona ha chiuso con un -3,2% e Madrid con un -1,7%.

Sale la febbre in borsa, cambia l'asset allocation dei gestori

Quanta paura per la Grecia, indice ASE perde il 6,25%

Sembrava a tutti che la Grecia potesse seguire il sentiero già percorso da Irlanda, Portogallo e Spagna e uscire dal piano di aiuti senza clamore.

Quanta paura per la Grecia, indice ASE perde il 6,25%

Columbus Day penalizza le borse europee e FCA

Svanisce il rimbalzo sui mercati in una Wall Street semideserta per il Columbus Day.

Columbus Day penalizza le borse europee e FCA

Precipita il Dax, Merkel sul banco degli imputati

Ennesima seduta di passione per i listini europei, che chiudo così la settimana con un pesante segno meno.

Precipita il Dax, Merkel sul banco degli imputati

Germania sei raus!

È stata una settimana difficile anche per il Dax, che ha lasciato sul terreno sinora quasi il 5% e potrebbe mettere a segno la peggior performance dal 2012. Di Vincenzo Longo – Market Analyst IG

Germania sei raus!

Rublo ancora in picchiata, ancora male le borse

Ennesima seduta di calo per gli indici azionari europei, con la piazza portoghese che è stata la peggiore con una flessione di oltre il 2%.

Rublo ancora in picchiata, ancora male le borse

FMI, Europa zavorra la ripresa mondiale, tonfo borse europee

Proseguono in calo gli indici azionari mondiali dopo la revisione al ribasso delle stime di crescita da parte del Fondo monetario internazionale (FMI).

FMI, Europa zavorra la ripresa mondiale, tonfo borse europee

Real e Bovespa corrono dopo il voto

Proseguono intorno alla parità gli indici Usa in una seduta povera di spunti. Anche in Europa, gli indici hanno chiuso intorno alla parità, dopo una seduta trascorsa prevalentemente con il segno positivo.

Real e Bovespa corrono dopo il voto

Draghi fa lo sgambetto alle borse UE

Non è andata proprio come si aspettava a giudicare dalle perdite delle borse europee. Di Vincenzo Longo – Market Strategist IG

Draghi fa lo sgambetto alle borse UE

NFP, crescita salari contenuta, forti pressioni valute emergenti

Il Dipartimento del Lavoro statunitense ha comunicato che a settembre sono stati creati 248 mila nuovi posti di lavoro, ben oltre le attese ferme a +215 mila unità.

NFP, crescita salari contenuta, forti pressioni valute emergenti

Draghi lascia il mercato senza punti di riferimento

Draghi, nella consueta conferenza stampa post annuncio tassi, ha mostrato un certo pessimismo sulle prospettive economiche della zona euro, dichiarando che “permangono pesanti rischi al ribasso”.

Draghi lascia il mercato senza punti di riferimento
apk