Bitcoin

RSS

Bitcoin, moneta elettronica e crypto-valuta nella rete del peer-to-peer

La nascita del Bitcoin, ufficialmente fissata all’anno 2009, si deve ad un anonimo fondatore, noto sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto (dietro al quale si ritiene vi sia una cerchia di programmatori informatici), il quale riprese un progetto già lanciato su internet dallo stesso nel 2008, volto al commercio online, immediato e senza costi di transazione.

L’origine e lo scopo

Il Bitcoin, conosciuto dietro al simbolo della B barrata verticalmente (฿), è una moneta elettronica, differente rispetto alle valute tradizionali e non facente capo ad un ente superiore: partendo da un database centrale, che organizza l’intera rete degli snodi su cui si basano le transazioni, la tecnologia del Bitcoin utilizza la crittografia (strategia a garanzia della confidenzialità dei dati e a tutela dagli attacchi informatici) per gestire ed organizzare la circolazione ed il trasferimento della crypto-valuta (termine utilizzato per la prima volta nel 1998, in una mailing list di Wei Dai). Tale schema permette di regolare aspetti legati alla quantità di base monetaria in circolazione, alla nuova emissione di moneta e al calcolo del valore e della proprietà di ogni bitcoin (dove la lettera “b” minuscola fa riferimento alla valuta specifica, diversamente dalla “B” maiuscola riferita alla tecnologia della rete).

Il progetto Bitcoin e il peer-to-peer

Il progetto del Bitcoin si ispira al software open source, studiato per rafforzare la potenza del protocollo di comunicazione tramite la rete “peer-to-peer”. Tale ultimo termine (tradotto “da pari a pari”, espresso anche in forma di P2P) è utilizzato in riferimento alla crypto-valuta per indicare l’assenza di una Autorità centrale che controlli la tracciabilità delle transazioni e la distribuzione di nuova moneta. Operazioni, queste ultime, che vengono gestite in maniera collettiva da un network, che permette a sua volta lo scambio ed il possesso di moneta in modo diretto ed anonimo.

La contrattazione tramite Bitcoin è accessibile da ogni postazione informatica: nell’anonimato, è possibile creare portafogli digitali da gestire autonomamente o da affidare a terzi (che svolgono la funzione di intermediario), che permettono di trasferire bitcoin tramite la rete internet verso altri indirizzi.

La caratteristica del peer-to-peer, inoltre, non permette la tracciabilità agli occhi delle Autorità statali ed Ufficiali, impedendo il sequestro, il blocco e la svalutazione forzata della moneta dall’esterno. Le transazioni commerciali tramite P2P avvengono direttamente tra singoli computer o tra nodi di rete.

La trasferibilità del bitcoin e la chiave pubblica

La crittografia viene utilizzata dal Bitcoin nella specificità della chiave pubblica. Ogni gettone contiene infatti la chiave pubblica del proprietario: al momento del trasferimento, il soggetto cedente inserisce sul gettone la chiave pubblica del soggetto acquirente, firmando a sua volta con una chiave privata per l’attestazione del passaggio. In tal modo vengono verificate sia la validità del gettone, sia l’effettiva proprietà da parte del soggetto detentore.

Utilizzo del bitcoin e valutazione

Per sfruttare la tecnologia della crypto-moneta è possibile convertire, tramite un’applicazione della rete, danaro reale in bitcoin, creando un portafoglio virtuale utilizzabile come conto corrente abilitato al pagamento. Il soldo “bit” può esser utilizzato per l’acquisto di beni reali, dalla categoria dei software al settore automobilistico, a tutti quei beni presenti sul mercato la cui quotazione è espressa anche in bit-moneta.

Data l’assenza di Istituti centrali di riferimento, definire con precisione il valore di un bitcoin risulta ancora questione controversa sul mercato. Detto in termini tecnici, il valore effettivo della moneta bit è il risultato di un calcolo volto a processare il monte di transazioni in essere, che risulta quindi dal saldo effettivo delle posizioni aperte e scambiate sulla piazza.

Fattori a vantaggio del Bitcoin

  • Nonostante l’avversità mostrata dalle Autorità ufficiali nei confronti di una moneta non tracciabile e controllata, i motivi del successo del Bitcoin possono esser riassunti in:
  • Facile trasferibilità (anonima) del bitcoin tramite internet, in un rapporto diretto senza intermediazione;
  • Irreversibilità dei trasferimenti e impossibilità di diatribe legate a possesso/proprietà della moneta;
  • Sicurezza delle transazioni resa possibile grazie ad un software che impedisce false transazioni ed operazioni scoperte (a costi di transazione nulli);
  • Assenza di instabilità legata a fattori esterni quali frazionamenti delle riserve e direttive di Organi centrali; inflazione naturale limitata ed uniforme, non soggetta al monopolio di istituti bancari.

Il Bitcoin tra volatilità, speculazione ed attacchi hacker

Dopo il suo ingresso sul mercato, al Bitcoin ha iniziato a prestare attenzione anche il mondo della finanza che, esacerbandolo della sua natura di moneta di scambio nata al fine di azzerare i costi di transazione sugli acquisti online, l’ha reso vulnerabile all’elevata volatilità, provocando sbilanciamenti di valore e variazioni legate alla pura speculazione.

La stabilità e la tenuta del Bitcoin è stata inoltre messa in discussione nel febbraio 2014, a fronte del fallimento del principale portale cambiavalute con sede a Tokyo, l'Mt. Gox (che da solo gestiva il 21% degli scambi tramite bitcoin). La causa fondamentale del fallimento (anche se tutt'ora presunta), risiederebbe in una falla nel sistema di controllo, che, violata da hacker, avrebbe comportato una perdita pari a 744.408 bitcoin, l'equivalente (all'epoca) di circa 350 milioni di dollari.

Perché investire in Bitcoin

Capire cosa rende il Bitcoin così popolare ci consente non solo di concettualizzare dove è diretto Bitcoin, ma anche di come funzionano in genere le altre criptovalute. Bitcoin è in grado di attirare gli utenti meglio di qualsiasi altra criptovaluta, ecco i motivi:  

  • ha l'effetto network: la rete di Bitcoin convalida il suo valore per i nuovi arrivati ​​e offre a Bitcoin un tasso di crescita virale;
  • l'alta capitalizzazione è confortante: la massiccia capitalizzazione di mercato di Bitcoin offre agli utenti un senso di sicurezza e stabilità;
  • la speculazione guida i numeri: molti utenti Bitcoin stanno trattenendo i loro bitcoin nella speranza di venderli per un enorme profitto un giorno.

Le notizie attirano l'attenzione e l'attenzione guida la comprensione. Mentre molte persone si sono affollate di criptovalute puramente in cerca di guadagni finanziari, ci sono un sacco di persone che sono semplicemente curiose. Alcuni popoli si aggrappano e cercano di capire di cosa sono fatti i criptati. Mentre un numero maggiore di utenti aumenta l'effetto di rete di Bitcoin, più persone che formano una comprensione approfondita dei cryptos rafforzano anche la comunità di Bitcoin attiva.

Dove negoziare Bitcoin

Puoi acquistare Bitcoin o la criptovaluta di riferimento BTC ad oggi 19 marzo 2018 su: Bitfinex e Binance, che detengono rispettivamente il 10% e il 7% degli scambi delle ultime 24 ore (puoi consultare il dato sui volumi in diretta sul sito coinmarketcap.com).

Le prospettive sul Bitcoin 

Il Bitcoin è stata una delle valute più incredibili da osservare nella storia dell'umanità. Prima di tutto, il valore di questa valuta digitale è forte quanto la fiducia che la comunità Bitcoin ripone in esso, il che significa che detiene un valore intrinseco e non un valore reale come oro o argento.

Il valore di un singolo bitcoin è aumentato rapidamente a partire dal 2013, ma questo è successo a causa di un  gran numero di opportunisti del profitto che saltavano sulla nuova locomotiva della corsa all'oro. Tuttavia la velocità con cui la valuta viene adottata da grandi società è sbalorditiva, ecco alcune delle aziende che accettano Bitcoin: 

  • Amazon
  • Victoria Secret
  • Fiverr
  • Tesla Motors

Il vero valore della moneta è ancora da vedere, fino a quando il mondo intero non capirà come funziona la moneta e per cosa è veramente utile, non si saprà quanto un bitcoin varrà in maniera stabile. Quello che bisogna prendere in considerazione è il fatto che questa valuta digitale rimane ancora una delle valute più guardate e speculate di tutti i tempi.

White Paper e Road Map Bitcoin 

Il white paper di Bitcoin contiene molte informazioni utili. Ne elencherò una ma è possibile trovare tutto nel dettaglio direttamente cliccando qui

Abstract

Una versione puramente peer-to-peer di denaro elettronico consentirebbe di inviare pagamenti online direttamente da una parte all'altra senza passare attraverso un istituto finanziario. Le firme digitali forniscono una parte della soluzione, ma i principali benefici sono persi se una terza parte fidata è ancora necessaria per evitare la doppia spesa.

La road map del bitcoin nel 2018 si focalizzerà su:

  • Decentralizzazione
  • Approccio orientato al consumatore 

Conclusioni Bitcoin 

Il bitcoin è ancora una valuta relativamente giovane, ma ha raggiunto una sostanziale adozione e crescita degli utenti. La rete di Bitcoin diventa più forte man mano che sempre più persone apprendono la tecnologia e il potenziale in relazione ad altri metodi di valore.

Come il fiore all'occhiello della flotta di criptovalute, Bitcoin è considerata la criptovaluta "gateway". Capire il potenziale di Bitcoin è un primo passo essenziale per vedere le brillanti soluzioni su cui si sta lavorando nel mondo delle criptovalute.

Questa società dipinge un futuro che è radicalmente diverso dal mondo basato sulla valuta fiat di oggi.

Se vuoi rimanere aggiornato su questa criptovaluta ecco alcuni contatti:  Bitcoin, Twitter, Telegram



Criptovalute: Bitcoin bello sui minimi, batte cinici e cassandre

Investire nelle monete digitali non è la più saggia delle decisioni finanziarie? Oppure i prezzi attuali per il Bitcoin rappresentano una opportunità d'acquisto secolare?

Criptovalute: Bitcoin bello sui minimi, batte cinici e cassandre

Bitcoin, timidi segnali di assestamento

Bitcoin mostra segnali timidi di consolidamento dopo il recupero del supporto a 6.200. La tenuta di tale livello può costituire viatico per un recupero più ampio.

Bitcoin, timidi segnali di assestamento

Criptovalute al collasso, fine dei giochi o grande opportunità?

Capitalizzazione criptomonete, 110 miliardi di dollari bruciati in tre settimane con orsi scatenati su Bitcoin, ed ancor di più su Ethereum. Quando si toccherà il fondo?

Criptovalute al collasso, fine dei giochi o grande opportunità?

Bitcoin, ripresa per ora lontana

Il mercato non trova supporto in area 6.200 e arretra testando il supporto a 5.900 dollari. Per ora non ci sono segnali di ripresa.

Bitcoin, ripresa per ora lontana

Criptovalute, 5 possono sprigionare tutto il loro potenziale

Rally criptovalute partirà sempre dal Bitcoin? E' probabile, ma attenzione anche ad altre quattro monete virtuali che potrebbero sprigionare tutto il loro potenziale.

Criptovalute, 5 possono sprigionare tutto il loro potenziale

Bitcoin in cerca di consolidamento

Il mercato sembra aver trovato supporto in area 6.200, ma la ripresa sembra per ora lontana. C’è spazio per un ulteriore discesa?

Bitcoin in cerca di consolidamento

Bitcoin (+3%): reggono i supporti ma il crollo non è finito

Bitcoin recupera ulteriore terreno allontandosi dai minimi di breve termine, ponendo le basi per un rimbalzo verso le resistenze più immediate da cui trarre spunto per nuovi ingressi a basso rischio.

Bitcoin (+3%): reggono i supporti ma il crollo non è finito

Criptovalute: analisti su Bitcoin, la caduta non è ancora finita

Robert Sluymer fissa sul Bitcoin un target ribassista da far tremare il polsi. Ma sarebbe una grossa opportunità per aprire posizioni long di lungo periodo. Ecco perché.

Criptovalute: analisti su Bitcoin, la caduta non è ancora finita

Bitcoin ancora sotto pressione

Nonostante il rimbalzo di ieri sul supporto in area 6.200, anche oggi il mercato si mostra debole. E’ in arrivo una nuova ondata di vendite?

Bitcoin ancora sotto pressione

Criptovalute: Bitcoin a difesa dei 6000 dollari, ultima spiaggia

Sognare il ritorno dei tori in pompa magna sul Bitcoin è lecito prima della fine dell'anno? Facciamo il punto della situazione tra speranze e rischi di ulteriori correzioni, anche profonde.

Criptovalute: Bitcoin a difesa dei 6000 dollari, ultima spiaggia

Analisi tecnica del prezzo di Bitcoin

Nuovo appuntamento con l'analisi tecnica prezzo di Bitcoin.

Analisi tecnica del prezzo di Bitcoin

I supporti terranno a galla Bitcoin?

Anche ieri sono proseguite le vendite per la regina delle criptovalute, chiamata ora la test di livelli significativi. Il mercato mostrerà segni di ripresa?

I supporti terranno a galla Bitcoin?

Criptovalute: Bitcoin affossato dalla SEC, ETF può attendere

Dal rimbalzo al nuovo mercato orso, mercato criptovalute nel caos con la Securities and Exchange Commission (SEC) che, come se non bastasse, ci mette il carico!

Criptovalute: Bitcoin affossato dalla SEC, ETF può attendere

Ancora vendite su Bitcoin

Come anticipato nei giorni scorsi, la rottura del supporto a 7.000 dollari segnala un aumento della debolezza. Analizziamo la situazione alla luce dei recenti ribassi.

Ancora vendite su Bitcoin

Criptovalute da Bitcoin a Ethereum Classic: chi vince, chi perde

Iota in difficoltà, Ethereum Classic e Zcash sfidano il calo, ed il Bitcoin? Ecco il punto sulla criptovaluta più capitalizzata che danza sui $ 7.000, e che in ogni caso, come messo in evidenza da Thomas Lee, mantiene la sua dominanza.

Criptovalute da Bitcoin a Ethereum Classic: chi vince, chi perde

Bitcoin, fase interlocutoria?

Dopo il break al ribasso di area 7.000 dollari il mercato per ora non accelera, anche a causa dei volumi in diminuzione.

Bitcoin, fase interlocutoria?
apk