Prima di tuffarti nel mondo del trading online, ci sono alcune cose che dovresti sapere per iniziare con il piede giusto.

Investi nei mercati

Il trading online potrebbe essere percepito da alcuni come un modo semplice e veloce per fare soldi, dal momento che ha delle barriere d’entrata molto basse (tutto ciò che serve è una connessione internet). Tuttavia, i veterani del settore ti diranno che si tratta di un mestiere complicato, che comporta molti rischi e richiede molte conoscenze. Se vuoi diventare un trader di successo, hai bisogno di avere gli strumenti giusti e l’esperienza necessaria per poter prendere delle decisioni consapevoli. Pertanto, è necessario acquisire una certa familiarità nel settore prima di entrare in campo, così abbiamo raccolto 4 suggerimenti di base per darti un punto di partenza migliore.

Le basi

La prima cosa che devi sapere sul trading online è che, a differenza del trading tradizionale, non stai acquistando il titolo vero e proprio, ma effettuando un accordo di Contratto per Differenza (CFD), il che significa che puoi fare un’offerta al rialzo o al ribasso di un titolo senza acquistarlo. Nella maggior parte dei casi, il processo è ottimizzato in modo da poter eseguire tutti i tuoi ordini online, come se stessi negoziando direttamente con il mercato.

Per quanto riguarda la realizzazione degli ordini, ci sono due importanti disposizioni che possono essere utilizzate per ciascuna operazione: “Stop loss” e “take profit.” Un ordine stop loss significa che tu determini un certo importo che sei disposto a rischiare su un determinato contratto e, se perdi tale importo, la transazione termina automaticamente. Un ordine take profit ha più o meno lo stesso concetto, solo che si applica a un determinato profitto che venga realizzato. Ci sono due tipi di posizioni che possono essere aperte per ciascun contratto: una posizione lunga significa che tu speri che l’asset in cui stai investendo salirà di valore e poi potrai venderlo con profitto, mentre una posizione corta è l’opposto, vale a dire guadagni se l’asset scende di valore.